Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Su Centrale del Latte per ora niente impatti dal Coronavirus

Ricavi a 31,8 mln in primi 2 mesi (+3,4%)

Su Centrale del Latte d'Italia per ora nessun impatto dal Coronavirus. Nei primi due mesi dell'anno, il terzo player italiano nel mercato del Latte fresco e a lunga durata ha registrato ricavi in crescita del 3,4% a 31, 8 milioni di euro, con un aumento della marginalità. A questo risultato ha contribuito l'attuazione del piano di riduzione costi previsto a piano oltre a una diminuzione del prezzo della materia prima latte. L'incremento delle vendite è dettato anche dal ritorno alla spesa famigliare e al maggior consumo domestico per le limitazioni normative che stanno interessando la ristorazione organizzata e, più in generale, il consumo fuori casa a causa della diffusione del Coronavirus. 

La società sta proseguendo con l'implementazione del piano industriale al 2022 approvato lo scorso 10 febbraio con risultati in linea con quanto definito e approvato. L'obiettivo del Gruppo è incrementare la redditività attraverso il consolidamento del mercato italiano e il presidio di nuovi canali distributivi, il lancio di nuovi prodotti innovativi e il rafforzamento dell'export anche verso nuovi mercati. Per il 2022 il management stima una crescita dei ricavi a 187 milioni di euro (+1,3% Cagr), con Ebitda in crescita a 17,5 milioni di euro, margine Ebitda pari a 9,3% e un utile netto a 5,5 milioni di euro. 

Il prossimo 29 aprile si dovrebbe svolgere - limitazioni permettendo - l'assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti presso la sede della Società in Via Filadelfia, 220 a Torino per, rispettivamente, l'approvazione del bilancio e il rinnovo del consiglio di amministrazione e l'aumento di capitale, con o senza diritto di opzione, fino a un massimo di 30 milioni di euro in 5 anni. L'obiettivo della ricapitalizzazione è rafforzare il patrimonio aziendale e proseguire nella prospettiva di crescita e investimento nel settore lattiero-caseario.

agu - 11001

EFA News - European Food Agency
Simili