Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Federalimentare ricorda che "c'è un'Italia che non resta a casa"

Ivano Vacondio ringrazia tutti i lavoratori dell'agroalimentare

"C'è un'Italia che non resta a casa": è il titolo dell'annuncio comparso oggi su diversi quotidiani a firma di Ivano Vacondio, presidente di Federalimentare, la "confindustria" del food che rappresenta oltre 7.000 aziende italiane di tutte filiere alimentari. E' l'Italia "che per consentire a milioni di cittadini di farlo e di vivere più serenamente questo momento drammatico si è rimboccata le maniche e ha moltiplicato gli sforzi. E' l'Italia - spiega Vacondio - delle aziende alimentari e delle migliaia di lavoratori che stanno garantendo la produzione e l'approvvigionamento del cibo per tutti". 

Vacondio ha ben presente la situazione generale. "Mentre tanti altri comparti industriali devono fermarsi e l'allarme cresce di giorno in giorno, le aziende alimentari con le loro maestranze, i tecnici, gli ingegneri e tutti gli addetti al settore, lavorano come e più di prima per garantire che non manchi nulla sulle nostre tavole. E così facendo ci donano anche qualcos'altro, qualcosa di immateriale ma non meno prezioso: ci donano un po' di normalità, in un quotidiano in cui ogni abitudine viene stravolta e l'eccezione costituisce la regola".

"Siamo orgogliosi di loro", conclude il presidente, "li ringrazio profondamente per il senso di appartenenza che dimostrano e per essersi caricati sulle spalle una responsabilità così importante. E' un grande segnale che ci permetterà di vincere questa guerra".

red - 11093

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili