Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Con Meeters l'aperitivo (virtuale) diventa solidale

I contributi saranno destinati allo Spallanzani

Distanti ma vicini ai tempi del Coronavirus. In un momento in cui tutti devono rimanere all’interno delle proprie abitazioni per contrastare l’emergenza che ha colpito l’intero Paese, Meeters, la community di viaggi ed esperienze condivise in Italia, entra virtualmente nelle case di tutta Italia proponendo, per tutto il mese di marzo, aperitivi solidali per creare momenti di convivialità, non far sentire nessuno solo e fare del bene. 

Un bicchiere di vino o birra, qualche stuzzichino e l’immancabile Pc o smartphone per il rito dell’aperitivo che diventa virtuale e acquista una valenza sociale. Il costo simbolico di 2€ permette, infatti, di contribuire ad una buona causa: la metà del ricavato di tutti gli eventi sarà devoluto all’INMI Lazzaro Spallanzani Istituto Nazionale Malattie Infettive di Roma per sostenere la ricerca sul Covid-19.

“Proseguiamo con determinazione la nostra mission di far incontrare la persone, fare nuove amicizie e condividere esperienze. In questa situazione di emergenza quello che cambia è la modalità di fruizione e il modo di stare insieme con le attività che diventano virtual,  grazie alla tecnologia che ci aiuta ad abbattere le distanze fisiche e a farci sentire tutti meno soli. Noi ci siamo”. commenta Davide Zanon Ceo e Founder di Meeters.  

agu - 11094

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili