Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Caffè Borbone: "Inopportuno il servizio di Striscia la notizia"

Presa di posizione dopo la trasmissione che ridicolizzava il direttore dell'ospedale Pascale di Napoli

Una campagna social chiede che Gerry Scotti smetta di fare da testimonial del brand partenopeo.

"Trovo il servizio assolutamente inopportuno, dato il momento e la gravità che caratterizza il lavoro delle persone coinvolte. Striscia La Notizia è una trasmissione volta alla provocazione, ma stavolta hanno probabilmente sbagliato il tiro". Non usa mezzi termini Massimo Renda, presidente di Caffè Borbone, intervenendo sulla pagina fb del brand per chiarire la posizione dell'azienda in merito alla polemica montata dopo un servizio di Striscia la notizia che ha messo alla berlina il prof. Paolo Ascierto, l'oncologo del Pascale di Napoli che ha avviato una sperimentazione contro il Covid-19 del tocilizumab, un farmaco antinfiammatorio normalmente utilizzato sui malati di artrite reumatoide. Nel servizio è andata in onda una penosa polemica tra scienziati, col prof. Massimo Galli del Sacco di Milano, che ha accusato apertamente Ascierto di millantare meriti inesistenti. 

Ma che c'entra Caffè Borbone? Il problema che il conduttore attuale di Striscia è Gerry Scotti, noto anche per essere testimonial del marchio di caffè, cosa che ha scatenato una campagna social in difesa di Ascierto e della napoletanità, con inviti pesanti a boicottare il consumo di di Caffè Borbone. "In un momento delicato come questo - nota Renda - proprio non riesco a capire il senso di tante polemiche, che potranno solo distrarre i nostri eroi-medici, dalla loro terribile quotidianità. Loro sono da sostenere, motivare, e per quanto ci è possibile, aiutare ad affrontare ogni giorno che arriva, sempre più difficile. Se grazie al loro impegno, si riuscirà a trovare un trattamento che allievi il decorso di questa terribile infezione, ben venga, da ovunque arrivi". 

Renda insiste: "Trovo personalmente inopportuno il servizio di Striscia La Notizia, così come trovo inopportuna la reazione populista che ha scatenato, evidentemente alimentata da trascinatori di massa, alla ricerca solo di una facile cassa di risonanza; ma d’altronde vivono di questo".

"Leggo commenti negativi sulla nostra Azienda, e sul rapporto di collaborazione in essere con il nostro testimonial Gerry Scotti (...). Sentirmi dire che se non “abbandonassimo il nostro testimonial”, saremmo boicottati, credetemi mi mortifica e ferisce molto profondamente. Gerry Scotti è notoriamente innanzitutto una persona per bene, presente da anni in tv, con un grande seguito, e che non ha mai avuto ombre sulla sua persona. Entra ogni sera nelle nostre case, con la sua simpatia ed umanità.
Ci siamo scelti reciprocamente, ed abbiamo impostato la nostra comunicazione proprio sull’emozione che un settentrionale provava venendo nella nostra amatissima città, e perché no, gustando il nostro caffè".

"Nei nostri spot si parla di “magia di Napoli”, sullo sfondo è presente il Castel Dell’Ovo, e Gerry abbozza una battuta in un simpatico tentativo di dialetto napoletano…
Ricordo a tutti, che di Striscia La Notizia è solo il conduttore, colui che legge ed interpreta un copione elaborato e scritto dagli autori".

Conclude Renda: "Mi appello quindi alla sensibilità ed all’intelligenza di ognuno di noi, stiamo vivendo un momento terribile, non fatevi manipolare da strumentali proclami populisti. Se poi sceglierete un altro caffè, mi dispiace, e se non altro potrò pensare che non abbiamo sbagliato per qualità o servizio, ma semplicemente perché siamo stati coinvolti in una sterile polemica in cui non ci “azzecchiamo” proprio nulla".

red - 11163

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili

CaffèArla e Starbucks, 10 anni di partnership

Boom dei prodotti lattiero-caseari con +1700% di produzione

Il 2020 segna 10 anni da quando la cooperativa lattiero-casearia europea Arla Foods e la società americana di caffè Starbucks hanno stretto una partnership per combinare caffè e latte refrigerati per il mercato pronto da bere (RTD). La partnership è stata un successo sin dall'inizio, assicurando una crescita continua in un mercato globale ad alto ritmo, in cui la produzione di unità è aumentata di non meno del 1700%. continua