Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Caseificio Palazzo: "Comprate formaggi freschi"

Per sostenere il comparto lattiero caseario locale

Nel diffuso clima di incertezza generato dall’emergenza in corso, Caseificio Palazzo – storica realtà produttiva di Putignano (Bari)  attiva in tutto il mondo – ha chiesto il supporto della grande distribuzione per sostenere i conferitori di latte locale. 

"In queste settimane di emergenza, a causa della chiusura del canale horeca in Italia e nei mercati europei, il latte conferito dagli allevatori è in esubero rispetto alle necessità", spiega Claudia Palazzo, amministratore delegato di Caseificio Palazzo. "Nonostante questo confermiamo il nostro impegno a ritirare il latte prodotto per evitare che venga sprecato. Per farlo tuttavia, abbiamo bisogno di smaltire le giacenze visto che i nostri magazzini sono saturi di formaggi stagionati e per questo chiediamo aiuto alla gdo e a tutti i consumatori”.

A tal proposito Caseificio Palazzo ha lanciato sui suoi canali social la campagna #iocomprofresco, che ha già raggiunto oltre 200mila visualizzazioni. L’azienda, che lavora esclusivamente latte italiano conferito da oltre 100 allevatori situati nella Murgia Barese - si parla di oltre 1000 quintali ogni giorno - vuole evitare con lo spreco di ingenti quantità di latte, si generino terribili conseguenze sul comparto lattiero caseario pugliese. 

“La filiera dei formaggi freschi sta affrontando un momento molto delicato. È per questo che ci appelliamo alla gdo e alle famiglie italiane. Ogni gesto può fare la differenza: mettere nel proprio carrello una burrata o una mozzarella significa aiutare l’agricoltura della nostra terra, e con essa le sue tradizioni e la sua gente”.

Guarda il video:

agu - 11213

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili