Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Bolton, affari d'oro in tempi di coronavirus

Alle stelle le vendite di tonno e carne in scatola, ma anche dei prodotti healhcare

In tempi di pandemia le cose vanno male per molti, ma non per tutti. E' il caso di Bolton Group, il colosso della famiglia Nissim proprietaria di marchi come Rio Mare, Palmera, Simmenthal, ma anche di prodotti per la cura della persona, come Borotalco e Neutro Roberts, e per la pulizia della casa (Omino Bianco, WC Net ecc.). La fortuna del gruppo è che praticamente tutte le attività produttive rientrano tra quelle considerate essenziali e gli stabilimenti girano a pieno ritmo. Lo certifica ufficialmente anche l'azienda in una nota di Rio Mare ai fornitori: "Tutti i 15 stabilimenti nel mondo sono pienamente operativi, sia nel reperimento della materia prima che nella distribuzione dei prodotti e non registriamo nessun ritardo nelle consegne".

In più, con tre quarti del mondo in lockdown, i consumi di tonno in scatola sono alle stelle in tutti i paesi. E Rio Mare è presente praticamente in tutti continenti, insieme ad altri marchi come il francese Saupiquet o lo spagnolo Isabel. 

In più, in Italia Bolton è leader di mercato nella carne in scatola con Simmenthal e i consumi di questo prodotto sono schizzati, secondo Nielsen, a un +55%. Aggiungiamoci il picco di beni venduti per l'igiene personale e per la casa e non è difficile immaginare che Bolton si avvia a chiudere nel 2020 il miglior bilancio della sua storia. 

Anno bisesto, sì, ma non per tutti.

agu - 11261

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili