Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Germania: salito l'acquisto di vino, gin e liquori al dettaglio

Ma è un'illusione: "non si acquista di più, ma si acquista altrove", dice GfK

I consumatori in Germania hanno apparentemente acquistato un numero significativamente maggiore di bevande alcoliche nei punti vendita al dettaglio a causa delle limitazioni agli spostamenti applicate in merito all’emergenza  da coronavirus. Da fine febbraio a fine marzo 2020, secondo GfK (società tedesca di ricerche di mercato), è stato venduto un buon terzo di bottiglie di vino in più rispetto allo stesso periodo del 2019. Anche per i liquori chiari, come il gin o l'acquavite, si è registrato un aumento del 31,2% rispetto all'anno precedente.Tuttavia, la crescita nel settore del commercio al dettaglio è compensata dalle perdite di vendita nel settore della ristorazione, spiega Robert Kecskes,esperto di economia della GfK.

In media, i negozi al dettaglio e le drogherie hanno registrato nel loro insieme un incremento delle vendite di prodotti alimentari del 21% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. "La gente non sta necessariamente consumando di più, ma sta consumando altrove, cioè di nuovo a casa invece che nelle mense, nei ristoranti e nei pub", ribadisce Kecskes.Secondo lo studio le vendite di alcol sono cresciute addirittura dell'87,1%, ma queste bevande rappresentano solo una piccola quota del mercato totale. Per quanto riguarda la birra invece, si è registratoun aumento dell'11,5%. Ne parla oggi Ice da Berlino.

SaM - 11506

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili