Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Amadori scommette 50 milioni di euro su Campese e biologico

Il gruppo romagnolo rilancerà l’ex stabilimento Arena in Molise e incrementerà gli allevamenti all’aperto in Puglia

La previsione è di raddoppiare gli stabilimenti produttivi al centro-sud. Investimenti per 200 milioni in 5 anni

Il Campese Amadori, allevato all’aperto senza uso di antibiotici, rappresenterà il pollo a Fico Eataly World, il più grande parco agroalimentare del mondo che sarà inaugurato a Bologna il prossimo 15 novembre. Sarà proposto nel chiosco dell’azienda in diverse ricettazioni, dalle più tradizionali alle più innovative, insieme ad altre specialità che completeranno l’offerta del menù. Le buone pratiche di allevamento e la filiera integrata saranno alcuni dei valori che Amadori comunicherà a Fico, insieme al gusto, alla qualità e all’innovazione dei suoi prodotti, che verranno serviti in modalità street food. 

Amadori ha intrapreso un importante investimento proprio per sviluppare la filiera del Campese e per perseguire l'allevamento biologico. Il pollo Campese, allevato all’aperto, è concentrato in Puglia. Il biologico avrà invece il suo centro in Molise nello stabilimento ex Arena dopo che nello scorso marzo Amadori ha rilevato Gam (Gestione agroalimentare molisana) da una procedura fallimentare. "L'azienda ha avviato un investimento di 200 milioni di euro nei prossimi cinque anni – spiega Franceca Amadori, responsabile corporale communication del gruppo – . Di questi una parte considerevole sarà rivolta in modo particolare allo sviluppo del pollo Campese e del biologico, perché vediamo che va incontro alle richieste del consumatore odierno, attento alle tematiche della salubrità del prodotto, dell'antibiotica free e del benessere animale. Stiamo puntando molto al nostro sviluppo al Sud".

Il Campese, infatti, è allevato in provincia di Foggia fin dal 2001. In 16 anni si è passati da 6 a 100 allevamenti, con una produzione quasi raddoppiata negli ultimi 5 anni fino a 13 milioni di capi ogni anno, pari a circa il 10% della produzione totale di pollo Amadori e alla fine del progetto gli allevamenti saranno raddoppiati. Gruppo Amadori fattura 1,2 miliardi di euro con 7.400 collaboratori.

mtm - 1222

EFA News - European Food Agency
Simili