Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Foodtech, Cynomys migliora il benessere negli allevamenti

La start up, finanziata da Agrofood Bic, realizza dispositivi avanzati di monitoraggio

Il benessere animale passa anche dalla qualità dell’aria presente in allevamento. Lo sanno bene alla Cynomys, una startup innovativa nata non più tardi di tre anni fa dalla volontà di tre professionisti che volevano contribuire a migliorare le condizioni di vita del bestiame allevato, “perché un animale che sta bene aumenta la sua produttività, migliora la redditività aziendale, contribuisce a ridurre l’impatto ambientale”. Così Fabiana Surace, una dei tre fondatori della startup insieme a Enrico Carta e Ambra Milani. “Abbiamo unito le nostre competenze accademiche e professionali per trovare un modo che contribuisse al miglioramento dell’attività zootecnica – spiega – Cynomys è la prima azienda ad aver brevettato un monitoraggio ambientale professionale che rileva la presenza dei gas nocivi in stalla e recentemente abbiamo avviato la procedura per ottenere il brevetto a livello internazionale”.

Infatti, utilizzando la tecnologia IoT (Internet of Things) attraverso la quale è possibile massimizzare le capacità di raccolta e di utilizzo di tutti i dati connessi tra loro, il sistema hardware sviluppato da Cynomys è in grado di rilevare le condizioni ambientali in allevamento inviando degli alert qualora sia necessario intervenire con dei correttivi. “Da subito ci siamo concentrati sulla qualità dell’aria – continua Fabiana Surace – perché in campo ambientale le caratteristiche chimico-fisiche non erano state molto considerate. Successivamente ci siamo occupati di acqua ed energia permettendo al sistema di evolversi. Oggi siamo in grado di fornire ai nostri clienti dei dispositivi di monitoraggio che ci permettono di fornire una consulenza dettagliata e soprattutto personalizzata, perché ogni allevamento, a seconda della tipologia di animale allevato, è un mondo a sé e le soluzioni, per ottenere il massimo efficientamento aziendale, devono essere elaborate tenendo sempre presente questo aspetto”.

Cynomys collabora con numerosi gruppi zootecnici nazionali e internazionali, istituti di genetica e aziende impegnate nella mangimistica e nell’automazione. La startup è stata scelta  da Agrofood Bic, a cui afferiscono tra le altre aziende  come Granarolo, Eurovo e Conserve Italia, dal quale ha di recente ha ottenuto un investimento a seguito della campagna di equity crowdfunding  conclusasi nel febbraio scorso con grande successo.

amo - 12428

EFA News - European Food Agency
Simili