Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Olio extravergine d'oliva: gran nutriente per gravidanza e allattamento

Alcune linee guide per l'alimentazione delle neo-mamme

Oleificio Zucchi S.p.A, azienda che produce un'intera gamma di oli di semi ed oli di oliva, fornisce, grazie all'esperienza dell'esperto di nutrizione dottor Giorgio Donegani, preziosi consigli sull'alimentazione delle donne in gravidanza ed in allattamento. Tra i nutrienti fondamentali dell'alimentazione di un neonato, durante i suoi primi mesi di vita, ci sono sicuramente i grassi. 

La gravidanza è uno dei periodi più intensi di una donna ma ciò non vuol dire che essa debba 'mangiare per due', o assumere più nutrienti del dovuto. “Sicuramente occorre un po’ più di energia (circa 250 kcal al giorno in più dall’inizio del secondo trimestre per arrivare a circa 500 kcal alla fine del terzo), servono più proteine per la costruzione dei tessuti del piccolo, e aumentano anche le necessità di calcio e di ferro, senza dimenticare l’importanza di garantire un sufficiente apporto di vitamine, in primis acido folico e vitamina B12”, spiega Donegani.  Secondo l'esperto, dai grassi dovrebbero derivare "circa il 30% di tutte le calorie che la futura mamma introduce in una giornata, il che significa mediamente dai 60 agli 80 grammi ogni giorno". Tra i grassi 'buoni' rientra sicuramente l'olio extravergine d'oliva. 

L'olio extravergine di oliva è ricco di polifenoli e vitamina E, e combatte i radicali liberi, aiuta l'elasticità della pelle, ha un forte potere digestivo e combatte la stitichezza, mantiene toniche le pareti dei vasi sanguigni, ed influisce positivamente sulla formazione del tessuto osseo del bambino. “Il corretto apporto di grassi nel periodo dell’allattamento è altrettanto importante, per fornire al neonato, tramite il latte materno, gli acidi grassi indispensabili per il suo sviluppo cognitivo”, prosegue il Dott. Donegani. “L’olio extravergine d’oliva presenta caratteristiche tali da renderlo ottimo anche per chi allatta, ma, all’insegna della varietà, alternarlo con alcuni oli di semi può potenziare la presenza di preziosi acidi grassi polinsaturi nel latte materno”. 

Dunque durante l'allattamento è consigliato alle neo-mamme alternare l’Evo con altri tipi di oli, che hanno diverse proprietà. Ad esempio con l’olio di semi di mais, con l’olio di semi di vinacciolo ricco di acidi grassi polinsaturi, o con l’olio di semi di lino ricco di omega 3. 

hef - 13224

EFA News - European Food Agency
Simili