Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Valsoia, svolta nel 1° semestre

Ricavi in crescita a 43,4 mln (+17,2%) e boom dell'utile netto pari a 4,6 mln (+52,7%)

La società opera principalmente nel canali della gdo e non ha subito effetti negativi dalle misure restrittive sulle attività per gestire la emergenza sanitaria. Allo stesso tempo, tutte le fasi della supply chain si sono svolte senza significative interruzioni o inefficienze.

Svolta per Valsoia dopo anni di ricavi piatti. Nel primo semestre del 2020 i ricavi di vendita della società bolognese al 30 giugno 2020 sono stati pari a 43,4 milioni di euro rispetto ai 37,1 milioni di euro del pari periodo evidenziando una crescita del 17,2%. L’incremento delle vendite è riferibile a tutte le linee di prodotto, sia della divisione “Salutistica” sia della divisione “Food”. Già durante i primi due mesi dell’esercizio in corso i ricavi delle vendite hanno evidenziato un andamento positivo,  proseguito  con  una  ulteriore  accelerazione  durante  i  mesi  successivi  di  marzo  ed  aprile, contraddistinti dalla emergenza sanitaria dovuta alla pandemia. Anche nei mesi della cosiddetta “Fase due” (maggio e giugno) le vendite hanno mantenuto un trend positivo, seppure più contenuto, sia in Italia sia nei mercati esteri. 

Significativa è stata, inoltre, la crescita delle quote di mercato relative a tutte le marche della società sostanzialmente in tutti i principali segmenti di mercato presidiati. In forte crescita anche le vendite all’estero che registrano nel semestre 2020 ricavi in crescita del +43,9% verso il pari periodo dell’esercizio precedente. L’incremento  delle  scorte  alimentari  nelle  famiglie  durante  i  mesi  di  lockdown  ha  inciso  positivamente sull'andamento dei ricavi delle vendite nei mesi di marzo e aprile 2020.   

L’Ebitda è pari a 7,6 milioni di euro in significativa crescita, pari al +41,1% rispetto al 30 giugno  2019,  registrando,  conseguentemente  un miglioramento  dell’indice  percentuale  dell’Ebitda margin pari al 17,4% rispetto al 14,4 % al 30 giugno 2019.   L’utile netto del periodo è pari a 4,6 milioni di euro, in aumento verso il pari periodo 2019 per 1,6 milioni di euro  (+52,7%)  con  un  miglioramento  dell’indice  percentuale  che  passa  dall’8,1%  del  2019  al  10,6%  del semestre 2020. 

Il Presidente Lorenzo Sassoli de Bianchi ha così commentato: “Esprimo soddisfazione, oltre che per i risultati conseguiti, per come la Società sia riuscita a salvaguardare la sicurezza e la salute dei propri collaboratori, degli stakeholders e dei consumatori in una fase di emergenza sanitaria senza precedenti, garantendo la continuità operativa. Particolarmente  soddisfacente  la  crescita  delle  vendite  sui  mercati internazionali  e  lo  sforzo innovativo proseguito anche durante il periodo di lockdown con il lancio della linea integratori”.

agu - 13352

EFA News - European Food Agency
Simili