Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Sostenibilità, chiave del futuro delle imprese alimentari

L’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani protagonista all’ottava edizione del Salone della Csr

L’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani (IVSI) torna per la terza volta al Salone della CSR e dell’innovazione Sociale, l’evento che si terrà a Milano presso l’Università Bocconi il 29 e 30 settembre. Un’edizione tutta in digitale, che non perderà nulla rispetto a quella tradizionale: si potranno seguire i convegni selezionando dal programma quelli di proprio interesse, trasmessi in live streaming  sul portale del Salone all’indirizzo http://www.csreinnovazionesociale.it/. L’Istituto è stato invitato a partecipare per la sua forte vocazione ai temi della sostenibilità, che tre anni fa ha concretizzato presentando il Manifesto dei Valori il cui debutto fu proprio in occasione del Salone nell’edizione del 2018. Il racconto della “genesi” del Manifesto (un iter durato ben due anni di lavoro e condivisione fra le aziende dell’Istituto) con i 7 principi che lo animano - storia e tradizione, informazione e cultura, qualità e sostenibilità, legame con il territorio, stile di vita italiano, gioco di squadra e orientamento al futuro -, suscitarono interesse e favore sia nelle persone interessate alla sostenibilità sia negli stakeholder che, più che mai, intuirono che questa era la strada da percorrere.

IVSI torna al Salone per raccontare il percorso fatto e soprattutto per illustrare cosa succederà nel prossimo futuro. Il Presidente Francesco Pizzagalli coglierà l’occasione della sua partecipazione al panel “Quando la filiera agroalimentare è sostenibile” che si svolgerà il 30 settembre dalle 9.00 alle 10.30, per presentare al mondo attento alle tematiche della CSR e dell’agroalimentare la cosiddetta seconda fase del percorso dell’Istituto verso la sostenibilità, che adesso diventa un vero e proprio cambio di rotta per le aziende del settore che vi aderiscono.

“I Valori del Manifesto IVSI non sono qualcosa di astratto a cui aderiscono le aziende più sensibili ai temi della sostenibilità, ma diventano un modo per aiutare le imprese ad affrontare il cambiamento. Come? Proponendo un nuovo modello di business. Un modello che non potrà essere più legato solo al prodotto, ma che necessita di una visione più ampia dietro cui ci deve essere attenzione al territorio, all’ambiente, alla tradizione, alle persone, e alla sostenibilità” afferma il presidente Pizzagalli.

Al Salone verrà illustrato quindi il progetto che metterà le aziende al centro di un processo di formazione, per creare una “cultura della sostenibilità” e formare figure professionali che avranno le conoscenze per applicarla in concreto. Un progetto che IVSI realizzerà con Nativa, agenzia che da anni è a fianco delle imprese nello sviluppo di modelli e progetti di sostenibilità. Le aziende che sono già Consorziate IVSI e tutte quelle che vorranno aderire all’Istituto avranno la possibilità di partecipare al programma Measure What Matters (Misura ciò che conta). Il programma si basa sugli strumenti di misurazione delle B Corp, aziende che rispettano i migliori standard di sostenibilità al mondo, sulla base delle metodologie sviluppate da B Lab, ente no profit di cui Nativa è country partner per l’Italia.

“La realtà che stiamo vivendo impone un cambio di prospettiva e per garantirsi un futuro le aziende sono chiamate a produrre meno ma meglio. La pandemia ha accelerato questo processo e noi di IVSI siamo pronti ad accoglierlo” ha concluso Pizzagalli.

agu - 13679

EFA News - European Food Agency
Simili