Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Viticoltori si appellano a Bellanova: "La filiera produttiva non va lasciata sola"

L'appello di Massimo Barbieri, presidente di Torrevilla

Siamo consapevoli vadano adottate importanti misure per far fronte a questa crisi, ma a rimetterci non può essere tutto il sistema vino", scrive Barbieri nella lettera.

Nella lettera aperta alla ministra Teresa Bellanova, Massimo Barbieri, Presidente di Torrevilla, associazione di viticoltori nell’Oltrepò Pavese da 114 anni, si fa portavoce dei suoi 250 soci, che lavorano 700 ettari in 9 Comuni lombardi, e di tutte quelle aziende, vinicole e non solo, della filiera che alimenta il settore Horeca.
Un richiamo all’attenzione del governo perché non si dimentichi che a subire gli effetti dei recenti decreti, oltre alle realtà colpite direttamente, sono anche le migliaia di aziende produttive, i loro territori e tutte le loro famiglie: "La filiera produttiva non va lasciata sola. […] Siamo consapevoli vadano adottate importanti misure per far fronte a questa crisi, ma a rimetterci non può essere tutto il sistema vino", scrive Barbieri nella lettera.

 "Tutte quelle aziende che, durante la prima ondata, si sono fatte carico delle spese – a fronte di un contributo insufficiente – sostenendosi con spalle robuste e voglia di fare. Aziende che non potranno reggere in queste condizioni per tutto un inverno. Aziende che chiuderanno. Aziende che hanno bisogno non di più attenzione, ma dell’attenzione che meritano". Il governo, conclude Barbieri, "non deve dimenticare la sofferenza di quelle che restano in piedi".

mtm - 14429

EFA News - European Food Agency
Simili