Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Google+ Youtube

L’acceleratore Startupbootcamp FoodTech ha un nuovo partner

E' lo studio legale internazionale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners

GOP4Venture in qualità di main partner, si impegna ad offrire supporto legale a tutte le startup selezionate dall’acceleratore a partire dalla corrente classe

Da oggi lo studio legale internazionale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners (Gop), tramite il team GOP4Venture, è main partner di Startupbootcamp FoodTech, il primo acceleratore globale e indipendente nel settore dell’innovazione agroalimentare.

La collaborazione è stata annunciata durante lo Sneak Preview, una presentazione in anteprima delle startup della classe 2017/18 e dei propri business model ad una élite selezionata di investitori. L’evento ha avuto luogo nella prestigiosa sede dell’ufficio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners a Roma.

Questa nuova partnership arricchisce il gruppo di partner quali Gambero Rosso, LVenture Group, Monini, Cisco, Orienta e M3 Investimenti che già sostengono Startupbootcamp FoodTech. In particolare, il supporto fornito da GOP4Venture consentirà di rafforzare la qualità dei servizi offerti da Startupbootcamp FoodTech alle startup che vengono selezionate per il suo programma di accelerazione.

GOP4Venture in qualità di main partner, si impegna ad offrire supporto legale a tutte le startup selezionate dall’acceleratore a partire dalla corrente classe, selezionata lo scorso settembre tra 755 application ricevute da 70 paesi e che include team provenienti da Vietnam, Olanda, Italia, Israele, Ungheria, Brasile e Danimarca.

Renato Giallombardo, partner di Gop e coordinatore del team GOP4Venture, ha dichiarato: “La partnership tra Startupbootcamp e GOP4Venture è un importante impegno che lo studio si assume per consentire alle startup innovative accelerate da Sbc di poter beneficiare di una piattaforma di consulenza articolata e specializzata nelle problematiche contrattuali, finanziarie e di trasferimento tecnologico. GOP4Venture ha intenzione di proseguire in questa opera di messa in rete tramite la creazione di un network nazionale ed internazionale con incubatori, acceleratori, centri di ricerca e fondi di venture capital, proseguendo nell’opera di rafforzamento di un ecosistema dell’innovazione nel nostro Paese.” 

“Siamo felici di questa partnership che delinea l’unione di due realtà di eccellenza, Startupbootcamp FoodTech leader nel settore dell’innovazione tecnologica in campo agroalimentare e GOP istituzione di punta nell'ambito della consulenza e assistenza in tutti i settori del diritto d'impresa.”  Peter Kruger, ceo Startupbootcamp Foodtech. “Insieme possiamo offrire un servizio di qualità ai giovani imprenditori che scelgono il nostro Paese come trampolino di lancio per il proprio percorso imprenditoriale nel foodtech”.

Startupbootcamp FoodTech ogni anno investe in un gruppo ristretto e selezionato di startup del settore foodtech, fornendo 15.000 euro di capitale, oltreché servizi di tutoraggio e mentoring, formazioni di alto livello in tutti gli ambiti rilevanti per lo sviluppo delle startup e l'accesso ad un network esclusivo di partner di settore, investitori e fondi di venture capital internazionali. Ai 15.000 euro va aggiunta la possibilità per le startup migliori di aggiudicarsi ulteriori 35.000 euro sotto forma di convertible notes sottoscritti da alcuni dei partner principali come LVenture e PiCampus. Dal primo anno di accelerazione, sono uscite 10 startup del foodtech, tutte in fase di completamento del proprio seed round, con valutazioni a partire da 2 milioni di euro.

mtm - 1556

© World Food Press Agency Srl