Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Anche Granarolo, Parmalat, La Doria e La Molisana producono halal

Al via i webinair gratuiti dell'ente di certificazione World Halal Authority

"Controlli rigorosi e intransigenti rispetto a tutte le norme che tutelano la sicurezza sanitaria dei prodotti, specialmente quelli alimentari, rendono la certificazione Halal un punto di riferimento affidabile per il consumatore che vuole avere certezze riguardo la salubrità dei prodotti che acquista", spiega una nota del World Halal Authority (Wha), ente di certificazione halal riconosciuto a livello mondiale. 

Che dà notizia di aziende come Granarolo, Parmalat, La Doria, La Molisana e molti altri brand importanti del made in Italy, che offrono prodotti certificati Halal da Wha. L’alimentazione halal, secondo gli schemi internazionali, segue direttive importanti per la salute dell’essere umano indipendentemente dal suo credo religioso. I consumatori musulmani, per poter consumare un prodotto si devono accertare che sia halal, che tradotto dall’arabo significa lecito. L’alimentazione halal segue dei presupposti salutari anche per chi non è musulmano garantendo il consumo di cibo sano privo di patogeni potenzialmente pericolosi per la salute umana. "Se nel mondo venisse consumato cibo halal, il coronavirus non si sarebbe mai sviluppato, non è un caso che i pipistrelli rientrano nei cibi haram che in arabo significa illecito", affermano dal Wha. In Italia i musulmani sono circa 2 milioni, nel mondo 1,8 miliardi, secondo le ultime stime, il mercato halal ha generato consumi per 2,2 trilioni di dollari, confermando il trend che anche i non musulmani consumano halal per salvaguardare la propria salute.

Wha organizza webinar gratuiti: il prossimo che si terrà il 12 gennaio 2021, avrà come tema le sfide e i cambiamenti che il 2020 ha portato con sé e come essi hanno influito sul settore del cibo halal. L’evento è stato intitolato “The Impact of Global Challenges on Halal Food Industry”. Verranno coinvolti degli ospiti d’eccezione come Ihsan Ovut, segretario nazionale dello Smic, Muhammad Naim Mohd Aziz, special officer del Federal Territory Islamic Affairs Department Malaysia e Shariah Halal Auditor & Lead Shariah Halal Auditor con 14 anni di esperienza nel Jakim e Katie Doherty, Ceo dell'International Meat Trade Association. Per partecipare al webinar gratuito basta cliccare su questo link https://www.wha-halal.org/en/the-impact-of-global-challenges-on-halal-food-industry/ e compilare il modulo di registrazione.

hef - 16054

EFA News - European Food Agency
Simili