Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Pubblicità ingannevole, Giurì stanga Tonno Mare Aperto

Ordinata la cessazione della campagna "Il tonno verità"

Su segnalazione di Bolton Food, il Giurì per l'Autodisciplina pubblicitaria è intervenuto sugli spot della campagna di Tonno Mare Aperto, il cui claim finale era "Il Tonno Verità". Il Giurì ha ritenuto gli spot in contrasto con l’art. 2 laddove vantano l’esclusività del sistema di apertura delle scatolette, “Solo Mare Aperto ha un’apertura facile e sicura”, non avendo l’inserzionista dimostrato che i sistemi di apertura dei concorrenti siano invece insicuri; l’affermazione “la verità è che nessuno ha un progetto come We Sea”, in quanto rivendica una superiorità in termini di sostenibilità ambientale non dimostrata. Inoltre ha ritenuto messaggi nel complesso in contrasto con gli articoli 14 e 15 con particolare riferimento al claim “Il Tonno Verità”, in quanto suggerisce ai consumatori la decodifica nel senso, ad un tempo denigratorio e scorrettamente comparativo, che nessuno dei concorrenti dica la verità quando rivendicano la sostenibilità ambientale del proprio prodotto.

Il Giurì, con Pronuncia n. 4/2021 del 23/2/2021, ha pertanto ordinato la cessazione della campagna.

Da poco il brand, controllato dalla spagnola Jealsa, aveva annunciato il raggiungimento della neutralità nelle emissioni di Co2 come parte del suo impegno sulla sostenibilità energetica, nell'ambito del programma di responsabilità sociale d'impresa We Sea (vedi articolo EFA News del 2/3/2021).

red - 17598

EFA News - European Food Agency
Collegate
Simili