Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Vismara: il tribunale omologa il concordato

Saturazione delle strutture produttive e prosecuzione delle lavorazioni per conto di Ferrarini i punti chiave del Piano Industriale

"La progressiva saturazione della capacità produttiva grazie alla prosecuzione delle lavorazioni per conto di Ferrarini Spa, gli ammodernamenti e gli investimenti tecnologici, il lancio di nuovi prodotti ed il miglioramento dell'efficienza produttiva: sono questi alcuni dei punti chiave del piano industriale presentato in continuità che ha ottenuto l'omologa dal Tribunale di Reggio Emilia. Sono salvi tutti i posti di lavoro". Lo dichiara il direttore generale di Vismara, Pierluigi Colombi, nell'annunciare l'omologa ottenuta per il concordato in continuità. L'azienda, fondata nel 1898 a Casatenovo (Lecco), è stata acquisita da Ferrarini nel 2000 dalla Nestlé ed oggi vi lavorano 164 dipendenti diretti.

"Le sorti della Vismara- continua Colombi- si legano necessariamente all’esito del concordato Ferrarini: la proposta presentata dalla cordata Pini/Amco prevede l'impegno a mantenere la produzione dell’affettato e degli altri prodotti della salumeria presso lo stabilimento della Vismara per i cinque anni necessari alla realizzazione degli obiettivi concordatari della società di Casatenovo". Cosa che non sarebbe garantita, secondo Colombi, dalla cordata concorrente Bonterre/Opas.

"Il 2020- dichiara Colombi- è stato l'anno del rilancio, dopo un primo semestre difficile, nella seconda parte dell’anno ed in particolare nell’ultimo trimestre l’azienda ha recuperato, facendo registrare risultati positivi, migliorando le attese del piano in maniera considerevole. Nel primo trimestre del 2021 prosegue il momento felice della Vismara, che continua in scia a generare cassa, inserisce nuove risorse e competenze nel team storico, studia il lancio di una nuova linea di ingredienti con l'obiettivo di raddoppiarne i volumi entro 12 mesi e prosegue nella posa in essere di una nuova linea di prodotti cotti".

red - 18547

EFA News - European Food Agency
Collegate
Simili