Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Addio a Bruno Giacosa, uno dei padri del Barolo

Il produttore di Neive aveva 88 anni

È stato uno degli uomini del vino che più hanno saputo elevare le etichette Barolo e Barbaresco nel mondo

Si è spento nella notte all’ospedale San Lazzaro di Alba (Cn) Bruno Giacosa, uno degli uomini del vino che più hanno saputo elevare le etichette Barolo e Barbaresco nel mondo. Nacque a Neive, nel cuore delle Langhe, nel 1929, fu fondatore dell’Azienda agricola Falletto e proprietario della Casa vinicola Bruno Giacosa (dal 2004 in mano alla figlia Bruna).

E' stato uno dei precursori della rinascita della vitivinicoltura italiana di qualità. Già dagli anni Sessanta intraprese una strada all’epoca inedita, valorizzando i singoli vigneti grazie alla sua straordinaria conoscenza delle colline albesi e scrivendo in etichetta i primi cru Barbaresco Asili e Barolo Vigna Rionda. E' stato una delle eccellenze riconosciute della qualità del “made in Italy” nel mondo e diventando nel tempo un punto di riferimento per tutti gli altri produttori delle Langhe. Insignito nel 2012 della laurea Honoris Causa dall'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

mtm - 1904

© EFA News - European Food Agency Srl