Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Granarolo lancia yogurt in vasetto di carta riciclabile

Tutta la gamma Yomo sostituirà il contenitore di plastica

Granarolo annuncia un’importante novità in fatto di packaging nel segno dell’innovazione e della sostenibilità: la conversione di tutta la gamma Yomo intero 125gx2 dal vasetto di plastica a quello di carta 100% riciclabile certificata PEFC, utilizzando materia prima da foreste gestite in maniera sostenibile e da fonti controllate. È una nuova tappa in fatto di materiali alternativi, una carta con una propria filiera di riciclo.

Le nuove confezioni, disponibili a partire dal 26 maggio, coinvolgono tutte le 18 referenze della gamma Yomo Intero: bianco, fragola, agrumi, caffè, ciliegia, mirtillo, frutti di bosco, albicocca, banana, ananas, malto, biscotto, miele, vaniglia stracciatella, cocco, pistacchio e nocciola.

Lo storico marchio Yomo, lo yogurt italiano dal 1947, che utilizza solo latte 100% italiano della filiera Granarolo, prosegue così il suo percorso di rilancio proponendosi anche come il brand della sostenibilità, oltre che dell’italianità e naturalità. Fino a oggi, il mondo dello yogurt è stato legato e condizionato dal vasetto di polistirene (PS), che non ha una sua filiera di riciclo, pur essendo conferito nella plastica. Il passaggio della gamma Yomo Intero al vasetto di carta rappresenta la risposta di Granarolo all’obiettivo di ridurre in modo significativo la quantità di plastica utilizzata per il proprio packaging, in coerenza con il piano di sostenibilità redatto avendo come riferimento il Goal 12 dell’Agenda 2030.

Attualmente sono passati alla carta 66 milioni di vasetti/anno. L’obiettivo del Gruppo Granarolo è quello di convertire alla carta tutta la produzione yogurt Yomo Intero e Magro, ovvero 165 milioni di vasetti, entro il 2023, con un risparmio di plastica previsto di 738tons/anno.

red - 19245

EFA News - European Food Agency
Simili