Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Dazi Usa-Ue/2. Assolatte esulta per l'azzeramento

Zanetti: "Con la prima sospensione le nostre esportazioni verso gli Usa hanno ricominciato a correre, siamo ottimisti per il futuro”

Assolatte esulta dopo la notizia dell’azzeramento dei super-dazi per i formaggi per i prossimi 5 anni. “Accogliamo con grandissima soddisfazione questo annuncio", è il commento a caldo di Paolo Zanetti, presidente di Assolatte. Sono stati mesi davvero difficili per le nostre aziende, mesi durante i quali, oltre a gestire l’emergenza covid, abbiamo lavorato senza sosta e a tutti i livelli per sbloccare una situazione davvero paradossale. La misura tariffaria, infatti, non danneggiava soltanto noi, ma colpiva anche le tante imprese americane che hanno investito per specializzarsi nel “vero” made in Italy.”

Gli Stati Uniti sono il terzo mercato per i formaggi italiani, con potenzialità di crescita importanti: nel 2019, prima delle tariffe trumpiane, le imprese casearie italiane avevamo aumentato le vendite del 20%, per un controvalore di 340 milioni di euro. Ma tutto è cambiato nel 2020. Con gli aumenti dei noli marittimi, il cambio sfavorevole e, per l’appunto, i super-dazi aggiuntivi, l’anno si è chiuso decisamente in negativo: -17% il volume, -19% il valore.

“Sebbene il primo bimestre 2021 abbia fatto registrare -35% in volume – prosegue Zanetti -, da marzo, con la prima sospensione delle misure daziarie, le nostre esportazioni verso gli USA hanno ricominciato a correre, con un +39% che ci fa essere molto ottimisti per il prossimo futuro".

red - 19445

EFA News - European Food Agency
Collegate
Simili