Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Castelporziano: c'è anche un'azienda agricola sostenibile nella "Casa degli italiani"

Intervista con la direttrice, Giulia Bonella. Parte della tenuta presidenziale è destinata a coltivazioni e allevamento

La Tenuta Presidenziale di Castelporziano, vicino Roma, si estende su una superficie di oltre 6000 ettari comprendendo alcune storiche tenute di caccia e antiche riserve agricole, e rientra tra le residenze della Presidenza della Repubblica, parte della "Casa degli italiani" resa sempre più aperta e accessibile al pubblico per volontà del Presidente Sergio Mattarella. Oggi, come spiega la direttrice, dott.sa Giulia Bonella in questa intervista esclusiva, è un eccezionale patrimonio naturalistico che comprende la maggior parte degli ecosistemi costieri tipici dell’ambiente mediterraneo.

In più, quasi 1000 ettari sono destinati a tenuta agricola e all’allevamento, assicurando la salvaguardia di equini e bovini di razza maremmana, allevati allo stato brado ed accuditi da esperti butteri, secondo la tradizione secolare. I terreni riservati a pascolo e colture non intensive assicurano la produzione di cereali e foraggi, utilizzati per gli allevamenti zootecnici. 

La produzione è sostenibile, secondo i principi dell’economia circolare, e le coltivazioni sono monitorate da un sistema informatico di agricoltura di precisione per la semina, la concimazione e l’uso delle acque. E parte dei prodotti sono destinati a rifornire le cucine del Palazzo del Quirinale a servizio degli eventi ufficiali della presidenza della Repubblica: anche le produzioni di Castelporziano contribuiscono a rappresentare il meglio dell’Italia.

 Guarda il video:


Galleria fotografica Tenuta di Castelporziano Tenuta di Castelporziano Tenuta di Castelporziano Tenuta di Castelporziano
agu - 19789

EFA News - European Food Agency
Simili