Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Ciliegie: con 33 grammi il frutto entra nel Guinness World Records

Prodotto da un'azienda in provincia di Torino

E’ nuovo record del mondo con la raccolta in Italia di una ciliegia di 33 grammi. Lo rende noto Coldiretti nel sottolineare che il pregiato frutto di stagione è stato prodotto in un'azienda del torinese. Il primato è stato raggiunto seguendo il regolamento del Guinness World Records nato a Dublino nel 1955 e ora con sede a Londra che attraverso i misuratori ufficiali italiani dell’INRiM, l’istituto nazionale di ricerca metrologica ha certificato la misura record di 33,0518 grammi con una bilancia precisa al decimillesimo di grammo.

La ciliegia gigante appartiene alla varietà Carmen, a maturazione medio-precoce con pianta di vigore medio-elevato e portamento assurgente, che quest’anno ha garantito raccolti importanti di dimensioni davvero eccezionali. Il record è stato realizzato in una annata non particolarmente favorevole per uno dei frutti più amati dagli italiani. Il maltempo ha decimato la frutta italiana con la perdita di una ciliegia made in Italy su quattro ed una produzione nazionale complessiva attorno agli 80 milioni di chili, il 25% in meno, secondo le stime della Coldiretti.

 Nonostante questo l’Italia è il principale produttore dell’Unione Europea con quasi 30mila ettari coltivati situati per il 62% in Puglia, seguita da Campania, Emilia-Romagna, Veneto e Lazio. Le ciliegie grazie al loro sapore dolce e intenso, ottengono grande successo sia da parte degli adulti che dei bambini ma possiedono anche proprietà benefiche per l’organismo prima fra tutte quella antinvecchiamento poiché contengono moltissimi flavonoidi (polifenoli), sostanze antiossidanti che contrastano i radicali liberi, rallentano il processo di invecchiamento cellulare. I flavonoidi presenti, specialmente gli antociani, le rendono peraltro un ottimo rimedio antidolorifico, con effetto simile a quella dell’aspirina, ma senza gli effetti collaterali di questa.

Le ciliegie sono uno dei frutti con meno calorie e contengono vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B. Sono inoltre una fonte da non sottovalutare di sali minerali, come ferro, calcio, magnesio, potassio e zolfo. Presentano, inoltre, oligoelementi importanti, con particolare riferimento a rame, zinco, manganese e cobalto. Le ciliegie contengono infine melatonina, un ormone che favorisce il sonno in condizioni quanto più fisiologiche possibili. Studi avviati nell’ambito dell’università del Texas Health Sciences Center a San Antonio attestano che il consumo di questi frutti aiuta infatti a contrastare attivamente l’Insonnia.

 

hef - 19845

EFA News - European Food Agency
Simili