Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Nocciole: AgriChile investirà USD 40 mln in nuovo impianto

Il progetto attraverso Ferrero conferma l'impegno dell'Italia in Cile

L'operazione mira a raddoppiare la capacità di lavorazione delle nocciole e consoliderà il Paese come uno dei principali produttori del frutto al mondo

Il progetto di espansione di AgriChile (Gruppo Ferrero) conferma l'impegno dell'Italia nel Paese sudamericano. Con un investimento di 40 milioni di dollari americani, AgriChile ha annunciato l'installazione di un nuovo impianto di lavorazione delle nocciole nella regione di Ñuble, che raddoppierà la capacità di lavorazione di questi frutti posizionando il Cile come uno dei principali produttori mondiali. Il progetto mira a incrementarne la produzione nazionale per soddisfare la domanda attesa per i prossimi anni.

"In questo modo si cerca di consolidare ulteriormente la crescita sostenuta della produzione ed esportazione di nocciole dal Cile, che in questa stagione ha raggiunto circa 45.000 tonnellate. Allo stesso modo, anche i produttori cileni continuano ad investire nella coltivazione", si legge in una nota.

A tal proposito il direttore generale di AgriChile, Camillo Scocco, ha affermato: “questo importante investimento dimostra il continuo impegno di Ferrero per lo sviluppo dell'industria delle nocciole cilene. Quest'anno ricorre il 30° anniversario della presenza di AgriChile nel Paese. Il nuovo impianto rispecchia la maturità raggiunta nello sviluppo della coltivazione di questo frutto nel Paese, la fiducia nella Nazione, e il nostro interesse a promuovere l'industria nell'area centro-meridionale, una zona che ha caratteristiche naturali vocate per questo tipo di coltivazione”.

La costruzione dell'impianto che verrà realizzato nella regione di Ñuble, una delle 16 del Paese, inizierà alla fine del 2021 e la struttura dovrebbe essere pienamente operativa nel febbraio del 2023. Una volta in funzione, il nuovo impianto creerà 40 nuovi posti di lavoro locali in modo permanente in bassa stagione e 100 in alta stagione, con un aumento del 10% della forza lavoro di AgriChile.

Il processo per lo sviluppo dell'impianto avrà il supporto e la consulenza di InvestChile (agenzia governativa responsabile della promozione del Cile nel mercato globale come destinazione per gli investimenti diretti esteri). A questo proposito, il direttore dell'agenzia Andrés Rodríguez ha commentato: “per noi questo investimento ha un'alta rilevanza, soprattutto per l'area in cui sarà localizzato. Questo progetto è un buon esempio del nostro lavoro a sostegno dello sviluppo dell'agroalimentare, settore in cui oggi gestiamo un centinaio di iniziative di società estere, e dell'aumento dei reinvestimenti nel Paese. Senza dubbio, è un chiaro segno dell'interesse che esiste ad investire in Cile e a rafforzare il suo potenziale".

Attualmente, AgriChile è presente nelle regioni di Maule, Ñuble e La Araucanía. Attraverso le sue piantagioni, l'azienda con le sue best practice agricole supporta lo sviluppo sostenibile del settore. Oltre alla coltivazione delle nocciole, l'impresa dispone di impianti per la loro mondatura ed essiccazione, nonché di una struttura per la lavorazione. L'inserimento di questo nuovo stabilimento consentirà di continuare lo sviluppo dell'industria nazionale delle nocciole, con l'obiettivo di posizionare il Paese come una delle fonti più rilevanti per l'approvvigionamento.

CTim - 19948

EFA News - European Food Agency
Simili