Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Il Caap nella tecnorete per lo sviluppo del settore ittico

La voglia di crescere del Centro agroalimentare piceno

Un nuovo paradigma di sviluppo per il settore ittico sambenedettese può essere caratterizzato dal coinvolgimento di tutti gli attori economici collegati a questo importantissimo comparto. È quanto è emerso dai lavori dell’incontro organizzato dal Caap – Centro Agroalimentare Piceno sul tema: “La filiera del settore ittico sambenedettese: i nuovi scenari di sviluppo nazionali e internazionali”. “San Benedetto e il mare è un connubio indissolubile – ha detto nel suo intervento di apertura Pasqualino Piunti, sindaco di San Benedetto –; è fondamentale confrontarci costantemente per individuare le strategie future del comparto ittico. Mi preme sottolineare l’importante iniziativa di Italmercati che ha deciso di inserire anche il nostro Caap Centro Agroalimentare Piceno nel progetto sullo sviluppo del comparto ittico nazionale”.

Il presidente del Caap Roberto Giacomini ha aggiunto come “lo scopo del Centro Agroalimentare sia quello di partecipare ad un progetto estremamente importante condividendone gli scopi che si possono raggiungere mettendo in rete i vari protagonisti della filiera”.

“Il Caap ha un’efficace strategia che ha portato alla definizione di importanti progetti che assicurano lo sviluppo alla struttura – ha ricordato Fabio Massimo Pallottini, presidente di Italmercati, intervenuto all’evento -. Importante la decisione assunta dal Caap di aderire a Italmercati dove è importante fare sistema. Una strategie coerente anche con gli intendimenti dell’Unione Europea. Basti pensare che i nuovi fondi strutturali prevedono il supporto al settore ittico assicurando supporti adeguati”.

Dopo aver sistemato i conti della struttura ora c’è voglia di crescere. “Il nostro obiettivo è quello di porre il Caap come punto di riferimento di una tecnorete in grado di diventare un player importante nell’ambito della blu economy – ha ricordato Francesca Perotti, amministratore delegato del Centro Agroalimentare –. Azioni che passano necessariamente attraverso la tutela dei nostri operatori e del prodotto che realizzano”.

Una condivisione di intenti che devono essere messi a fattor comune per dare nuovo impulso allo sviluppo della blu economy sulla quale si basa lo sviluppo socio economico del territorio sambenedettese. “Grazie alle competenze che il territorio esprime – ha sottolineato Corrado Di Silverio, vicepresidente del Caap – dobbiamo valorizzare le realtà che vi operano”.

SaM - 20204

EFA News - European Food Agency
Simili