Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Formazione: prosegue il percorso di Andriani Educational

Migliorano i comportamenti alimentari nei ragazzi, grazie al progetto "La magia dei legumi"

"La magia dei legumi" è il percorso di educazione alimentare dedicato ai giovanissimi e promosso da Andriani S.p.A. Società Benefit, l'azienda di Gravina in Puglia specializzata nel settore dell’innovation food. L’azienda, attraverso il progetto Andriani Educational, si è posta l'obiettivo di favorire scelte alimentari sane e sostenibili tra i giovanissimi, in coerenza con il proprio ruolo di promotore di una cultura della tutela del benessere per le persone, l'ambiente e la società.

Andriani Educational, con La magia dei legumi, anche nel lungo periodo di distacco forzato dalla scuola non ha lasciati soli gli alunni che hanno potuto seguire e partecipare a diverse iniziative digitali, arrivando a coinvolgere 670 bambini delle scuole primarie in diverse località della Puglia. 

Grazie anche alla collaborazione con Rete Dialogues per l'educazione alla cittadinanza globale, il percorso educativo si è perfezionato a livello digitale ed è andato espandendosi a livello nazionale. Al termine del primo anno di sperimentazione del nuovo format, fondato sui laboratori e la ricerca/azione, i docenti hanno registrato all'unanimità un elevato livello di interesse e partecipazione da parte delle classi, che ha favorito, fra le altre cose, l'inclusione di studenti con problemi di apprendimento. 

I dati raccolti raccontano di un 95,5 % degli insegnanti, che dichiara quanto il percorso effettuato abbia stimolato gli allievi a cambiare il loro comportamento a casa, a scuola e nella vita di ogni giorno. In particolare sono stati registrati un maggiore consumo di legumi in mensa e a casa, l'interesse per la cucina e il dialogo nato in famiglia rispetto al cibo di qualità, il commercio di quanto prodotto negli orti scolastici per beneficenza, la lettura delle etichette, l'attenzione verso le merende e la sostenibilità del cibo nel suo insieme.

Oltre le mura scolastiche, il coinvolgimento delle famiglie è avvenuto nell’81,8% dei casi, stimolando gli allievi a svolgere alcune attività del progetto fra le mura domestiche, in particolare la preparazione di ricette, la coltivazione di piantine, la consultazione del libro “La magia dei legumi” con i famigliari. Il 100% dei docenti ritiene che la condivisione all'esterno di alcune tappe del percorso, attraverso strumenti di narrazione, sia fondamentale e il 70% vede nei prodotti multimediali come filmati e video gli strumenti di comunicazione privilegiati. 

Anche ai partecipanti più giovani è stato chiesto di raccontare la loro percezione del progetto, con esiti davvero sorprendenti: il 97,2% ritiene infatti che apprendere attraverso esperienze concrete sia facile e piacevole e di aver percepito, nel 74,4% dei casi, un cambiamento delle proprie abitudini. Cucinare a casa (50,7%) e seminare (48,4%) sono le attività che si vorrebbero approfondire, seguite dall’illustrare (38,1%) a pari merito con il coltivare, leggere (34,4%) e raccontare (29,3%).

agu - 21061

EFA News - European Food Agency
Simili