Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Gros abbandona la vendita di uova da galline in gabbia

Pubblicata nuova policy per tutte le insegne del gruppo romano

Gros, importante gruppo della distribuzione di Roma, che include molti marchi di supermercati come Pewex, Ipercarni, Il Castoro, Top, Effepiù, ecc.,ha reso pubblica una nuova policy per tutte le insegne del gruppo, che si impegnano ad eliminare totalmente dal proprio approvvigionamento uova (in guscio, liquide e ovoprodotti) provenienti da allevamenti in gabbia entro il 2024.

Il gruppo era da tempo al centro dell'attenzione di associazioni animaliste, come Animal Equality, con campagne pubbliche con la richiesta di pubblicare un impegno sul sito a non rifornirsi da allevamenti di galline allevate in gabbia e da sistemi combinati (vedi articolo di EFA News).

“Dopo mesi di intense azioni online e di proteste, finalmente Gros ha fatto un passo avanti importante per gli animali, prendendo le distanze da una delle pratiche più crudeli dell’industria alimentare” ha dichiarato Ombretta Alessandrini, coordinatrice del team campagne Animal Equality Italia.

L'associazione ricorda che in Italia sono molte le aziende che hanno già pubblicato un impegno a non rifornirsi da allevamenti di galline allevate in gabbia, come ad esempio Md, Bennet, Chef Express, Marr.

red - 22297

EFA News - European Food Agency
Simili