Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Araer, "missione" a Dubai

Visita speciale all'Expo per una rappresentanza dell'associazione allevatori

Un successo. È questa la miglior definizione attribuibile al viaggio che l’Associazione regionale allevatori dell’Emilia Romagna (Araer) ha organizzato per i propri associati a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, dal 29 novembre al 4 dicembre scorsi per visitare Expo 2021.

Oltre una quarantina le persone partecipanti, un gruppo unito e coeso di allevatori con i loro famigliari che non hanno voluto perdere questa imperdibile occasione, organizzata nei minimi dettagli per agevolare la visita di un Paese dove la visione avveniristica dello sviluppo socio-economico e infrastrutturale è già una realtà.

“L’importanza di un’associazione, oltretutto importante come Araer, non si esaurisce nel pur importante e impegnativo compito di supportare l’attività degli associati fornendo servizi e assistenza tecnica ai massimi livelli – puntualizza il direttore Claudio Bovo – ma si traduce anche nell’offerta concreta di iniziative di aggregazione che favoriscono conoscenza e confronto. Araer aveva già pensato a questo viaggio prima dello scoppio della pandemia, quando Expo doveva svolgersi nel 2020. Abbiamo dovuto ovviamente rimandare, ma ne è valsa la pena perché nessuno di noi poteva immaginare la spettacolarità che ci stava aspettando”.

Nel suo tour a Expo 2021, il gruppo Araer non poteva non partire dal Padiglione Italia, uno dei più belli e innovativi tra i 192 che popolano l’immensa area espositiva emiratina in rappresentanza di tutti i Paesi del mondo, compreso Città del Vaticano e la Repubblica di San Marino, giusto per citare due piccole realtà a noi molto vicine.

La sostenibilità è il leit motiv del padiglione Italia, per la cui realizzazione sono stati utilizzati solamente materiali naturali riciclati mettendo in luce l’inventiva e la creatività del nostro Paese. 

“Durante i 5 giorni di permanenza a Dubai – prosegue il direttore Bovo – abbiamo avuto la possibilità di visitare e vivere la dinamicità di questa città così avveniristica dove l’organizzazione e l’efficienza dei suoi servizi non temono confronti. Per Araer si tratta di una grande soddisfazione che contiamo di replicare nel prossimo viaggio che abbiamo programmato per febbraio, rispetto al quale i posti disponibili sono ormai quasi esauriti. Ma a questa soddisfazione se ne associa un’altra e riguarda il saluto che l’assessore regionale all’Agricoltura, Alessio Mammi, ha voluto rivolgerci a poche ore dalla partenza complimentandosi con noi per l’iniziativa, sottolineando che la realtà degli Emirati Arabi Uniti detiene un’economia e un’influenza strategiche nell’area del medio oriente, soprattutto per i nostri mercati occidentali che da lì vedono molte delle merci in esportazione verso l’est asiatico”.

L’assessore Mammi, nel suo saluto ad Araer e al gruppo in partenza per Dubai, ha infatti voluto augurare ai partecipanti di trovare in questa esperienza una fonte di opportunità e spunti perché “viaggiare e confrontarsi tra realtà diverse – ha sottolineato - è un bene prezioso per le persone e le comunità. Un bene che ci è stato sottratto in questi anni di pandemia per cause di forza maggiore e che siamo ben felici di potercene riappropriare in sicurezza”.

amo - 22407

EFA News - European Food Agency
Simili