Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Shopping inglese per Newlat Food

Acquistato Symington's Group per oltre 62 milioni di Euro

L'azienda alimentare italiana Newlat Food di Reggio Emilia controllata dalla famiglia Mastrolia, ha acquistato il produttore di pasti e snack Symington's Group, con sede nel Regno Unito, per un corrispettivo totale di 53 milioni di sterline, pari a oltre 62,6 milioni di Euro. La notizia è stata pubblicata dalla stampa inglese e al momento in cui scriviamo non c'è traccia di comunicato sul sito della società italiana che, lo ricordiamo, è anche quotata sul listino di Milano.

Fondata nel 1827, Symington's è un fornitore di alimenti a marchio terzi e a marchio proprio: tra i prodotti più noti ci sono le zuppe Mug Shot, il couscous, i pasti a base di riso Twistd e i sughi per la pasta Ragu. 

Tra gli altri marchi presenti nel portafoglio di Symington's figurano gli spaghetti istantanei Naked, i kit The Hungry Elephant e le salse Chicken Tonight, venduti principalmente nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Australia. A seguito dell'acquisizione, Newlat stima sinergie di costo pari a 10 milioni di Euro da realizzare entro la fine del 2022. 

L'acquisizione vedrà Newlat Food utilizzare la piattaforma distributiva di Symington in tutto il Regno Unito: l'azienda italiana sfrutterà anche le partnership con i rivenditori per consolidare la propria presenza nella zona, in particolare per la distribuzione di pasta e prodotti da forno. Non solo. Ampliando il portafoglio prodotti con i marchi dell'azienda britannica, Newlat intende capitalizzare il mercato degli snack caldi. 

Al termine dell'operazione, inoltre, Newlat internalizzerà la produzione della gamma di noodles istantanei Birkel Minuto, venduti in Germania, con l'intento di espandere la portata del prodotto. Newlat fornirà a Symington's circa 6.000 tonnellate di pasta, attualmente fornita da terzi.

Symington's gestisce tre stabilimenti di produzione e un centro di distribuzione nel nord dell'Inghilterra. 
Negli ultimi due anni, l'azienda inglese ha generato ricavi ricorrenti per 105 milioni di sterline (pari a oltre 124,7 milioni di Euro) e prevede di lanciare oltre 100 nuovi prodotti tra il 2021 e il 2024. 

L'operazione è in linea con il piano strategico di Newlat di rafforzare la propria presenza al di fuori dell'Italia e di raggiungere un fatturato consolidato di 630 milioni di Euro. Non a caso, in precedenza, l'azienda era interessata all'acquisto del panificio britannico Hovis, che poi è andato alla società di private equity Endless.

fc - 26101

EFA News - European Food Agency
Simili