Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Carnevale a Milano, un business per le imprese del food

Lo dimostrano i dati della Camera di commercio

Il Carnevale a Milano coinvolge 1.170 imprese, collocandosi al terzo posto in Italia dopo Napoli e Roma con il 4,8% del totale nazionale, secondo l’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi.

Il Carnevale a Milano coinvolge 1.170 imprese, collocandosi al terzo posto in Italia dopo Napoli e Roma con il 4,8% del totale nazionale, secondo l’elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi sui dati del Registro Imprese del 2018. Si tratta di imprese specializzate nel commercio di dolci (133), articoli di cartoleria (687) o giocattoli e giochi (184) oltre alle discoteche, sale da ballo e night-club (166). Sono imprese che hanno un business giornaliero di circa 1,5 milioni (sui dati di affari presentati dalle imprese negli ultimi anni). Vendite in crescita del 20% per chiacchiere rispetto a un periodo normale, secondo le indicazioni delle pasticcerie tipiche. Tra le iniziative del Carnevale sabato 9 marzo a Milano in Brera, dalle 14.30 alle 17.30 (via Brera tratto pedonale e via Fiori Chiari) le associazioni Noi di Brera, Commercianti via Fiori Chiari, con il patrocinio di Confcommercio Milano e in collaborazione con gli animatori di Mavy Magia, animeranno le vie con bolle di sapone giganti, palloncini e acrobazie di coriandoli. 

Per Marco Accornero, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Carnevale è una festa sentita soprattutto dai bambini e dalle famiglie. Si cerca sempre di più la qualità con l’acquisto in pasticceria e il dolce preferito restano le chiacchiere”. Per Vincenzo Mamoli, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “La lavorazione artigianale è al centro delle feste in questi giorni. Una opportunità per gustare i prodotti tipici del nostro territorio e, in particolare, chiacchiere e tortelli”. Sono le chiacchiere, seguite dai tortelli, i dolci più preparati dalle pasticcerie lombarde per il Carnevale. Una festa che si allunga per le vendite ormai per oltre un mese. Grazie ai dolci di Carnevale le vendite aumentano del 20% rispetto all’andamento normale. La spesa media, tra chiacchiere e tortelli, oscilla tra 5 e 10 euro e, ad acquistare, sono più gli uomini delle donne. È  quanto emerge dalle pasticcerie più tradizionali milanesi sentite a febbraio dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi.

mtm - 6732

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili