Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Retail, boom di aperture dei brand italiani all'estero

Lo certifica l'osservatorio Confimprese. La ristorazione al terzo posto

Tra le catene più attive Cigierre, La Piadineria, Cioccolatitaliani, Grom, illycaffè, Ottolina, 101Caffè

Boom di aperture dei retialer italiani - moda, food e immobiliare - all'estero: è quanto emerge dal report annuale fornito dall’Osservatorio Confimprese sull’estero. Il benchmark dell 2018 ha visto un incremento del 30%, con 365 aperture, rispetto alle 270 dell’anno precedente, di cui 128 nuovi punti vendita nella moda, contro i 67 del food e 110 nell’immobiliare.

Nei paesi di destinazione l’Europa, con Francia, Spagna e numerosi Paesi dell’Est quali Romania, Croazia, Ungheria, Cecoslovacchia, ha il netto predominio. Fuori dai confini europei si segnalano Emirati Arabi, Bahrein, Cuba, Messico.

"La ragione principale del boom di aperture all’estero – conferma Mario Resca, presidente Confimprese – è la crisi del Paese. Assieme al ddl sulle chiusure degli esercizi commerciali attualmente in discussione alla X Commissione attività produttive, che quest’anno in Italia ha causato un calo del 20% nelle aperture di nuovi negozi e spinge molte imprese a guardare all’estero, dove cresce l’interesse per i prodotti iconici del made in Italy. L’aumento del 30% registrato dal nostro Osservatorio conferma la tenuta del retail che, non potendo aprire punti vendita in Italia, ha spostato la sfera d’azione sull’internazionalizzazione per continuare a espandere la proprio rete distributiva".

Nel settore food&beverage, ci sono le 9 aperture in Francia del colosso della ristorazione Cigierre (Old Wild West, America Graffiti, Shi’s, Temakinho, Pizzikotto, Wiener Haus), altre 5 sempre in Francia de Piadineria, e 3 aperture  della catena di gelati artigianali Grom, in Cina (Shangai), Francia (Lione) e Portogallo (Porto).

C'è poi il gruppo CioccolatItaliani che stima 7 nuove negozi in Francia, Spagna, Portogallo, UK, Marocco, Bahrein, Albania. In particolare l’apertura in Bahrain nel cuore della capitale Manama consiste in una boutique di 100 mq all’interno del centro commerciale Bahrain Citycentre e arriva in occasione del decimo anniversario dalla nascita del brand.

Nel comparto del caffè, illycaffè prosegue nella forte espansione all’estero con circa 40 punti vendita previsti  in Austria, Francia, Romania, Croazia, Arabia Saudita, Emirati Arabi; Bahrain, Corea del Sud, Malesia; Filippine, Cina e Stati Uniti. 

Inoltre ci saranno due le aperture per 101 Caffè in Kuwait e Armenia, e nuovi locali per Caffè Ottolina in Germania, Francia (2) e Cina.



agu - 7452

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili