Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Tyson food costruirà macello in Kazakistan

Base strategica per espansione in Cina e altri paesi asiatici

Tyson Foods, il maggiore produttore di carni Usa, ha annunciato la costruzione di un impianto di trasformazione delle carni bovine in Kazakistan tramite la controllata Tyson Fresh Meats, con l'obiettivo di accedere ai mercati in forte espansione della Cina e di altre aree dell'Asia. L'accordo con il governo e la holding privata Kusto Group è stato raggiunto dopo mesi di colloqui. "Questa iniziativa serve a soddisfare la crescita della domanda che vedremo nel corso dei prossimi 10 anni", ha dichiarato il Ceo di Tyson Noel White al Financial Times, prevedendo che oltre il 98% della crescita della domanda di proteine arriverà al di fuori degli Stati Uniti, in particolare in Asia. Il Kazakistan è "ben posizionato geograficamente con Cina, Russia, Medio Oriente", dice White, "e hanno anche una rete di trasporto e distribuzione che va verso l'Europa centrale". 

Il progetto dell'impianto è gigantesco e a regime dovrebbe avere una capacità di macellazione di 2.000 capi al giorno, con un impatto positivo sull'economia kazaka per oltre un miliardo di dollari. Il Kazakistan è il nono stato al mondo per dimensione geografica e possiede sterminati territori particolarmente adatti all'allevamento. Queste opportunità nel business delle carni hanno anche suscitato l'interesse dell'italiana Inalca (Cremonini), che attualmente possiede due piattaforme logistiche ad Astana e Almaty.

Tyson Fresh Meats ha impianti di lavorazione delle carni in Nebraska, Illinois, Iowa, Kansas, Texas and Washington. Nell'anno fiscale 2019 ha realizzato ricavi pari a 15,8 miliardi di dollari.

agu - 9919

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili