Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Istat, fatturato dei servizi, 1° quarter 2020

A picco il fatturato specie nella ristorazione e nella filiera del turismo /Allegato

Secondo quanto rende noto oggi l'Istituto di statistica Istat, nel primo trimestre 2020 si stima che l’indice destagionalizzato del fatturato dei servizi diminuisca del 6,2% rispetto al trimestre precedente e che l’indice generale grezzo registri una diminuzione, in termini tendenziali, del 7,2%.

L’indice del fatturato dei servizi nel primo trimestre 2020 registra variazioni congiunturali negative in tutti i settori. In particolare, si registra una diminuzione del 24,8% per le attività dei servizi di alloggio e ristorazione, del 6,4% per il trasporto e magazzinaggio, del 6,0% per il commercio all’ingrosso, commercio e riparazione di autoveicoli e motocicli e del 2,0% per le agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese. Notevolmente più contenute risultano le flessioni nei settori dei servizi di informazione e comunicazione (-0,9%) e delle attività professionali, scientifiche e tecniche (-0,4%).

Nel primo trimestre 2020 si registrano diminuzioni tendenziali per le attività dei servizi di alloggio e ristorazione (-24,1%), per il commercio all’ingrosso, commercio e riparazione di autoveicoli e motocicli (-7,8%), per il Trasporto e magazzinaggio (-5,3%). Le variazioni negative sono più contenute per le agenzie di viaggio e i servizi di supporto alle imprese (-2,8%), le attività professionali, scientifiche e tecniche (-2,6%) e per i servizi di informazione e comunicazione (-2,4%).

Nel corso della fase di rilevazione statistica dei dati vi è stata una moderata riduzione del tasso di risposta delle imprese, conseguente all’emergenza sanitaria in corso. Le azioni messe in atto per fare fronte a queste perturbazioni nella fase di raccolta dei dati (si veda Nota metodologica, pag. 17) hanno consentito di elaborare e diffondere gli indici relativi al primo trimestre 2020.

Ulteriori dettagli nel testo integrale con nota metodologica pubblicato in basso a questa EFA News.

Allegati
clm - 11975

EFA News - European Food Agency
Simili

EconomiaAgricoltura sostenibile: il biogas si fa anche con la sansa di oliva

Innovativo impianto di Bts per Agrolio

In Puglia ad Andria (BT) il primo impianto biogas Bts alimentato al 100% con la sansa di olive che, grazie ad AB e al cogeneratore Ecomax Bio BIO da 500kW, è in grado di produrre energia elettrica e termica da materiale organico di scarto della molitura delle olive. Un esempio di economia circolare e che permette alle aziende di essere più efficienti energeticamente ed economicamente. continua