Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Bennet acquisisce 7 ipermercati Auchan in Lombardia

E punta ai 2 miliardi di Euro di fatturato

Bennet, tra le aziende leader nel settore degli ipermercati e dei centri commerciali con sedi in tutto il Nord Italia, annuncia l’acquisizione di 7 ipermercati Auchan ceduti da Margherita Distribuzione SpA. L’occupazione di tutti i dipendenti operativi negli ipermercati acquisiti, tutti localizzati in Lombardia, viene riconfermata da Bennet, che vede così crescere a circa 8.000 il numero di lavoratori impiegati.

I sette ipermercati sono così distribuiti: due in provincia di Milano (Cesano Boscone e Nerviano), due in provincia di Brescia (Concesio e Mazzano), uno in provincia di Lodi (Codogno), uno in provincia di Bergamo (Antegnate) e un superstore a Milano (in Viale Monza). Grazie a questa acquisizione sale a 71 il totale degli ipermercati e dei superstore ad insegna Bennet.

“Questa acquisizione rappresenta un passaggio molto importante nella nostra strategia di crescita, e puntiamo con decisione a raggiungere i 2 miliardi di euro di fatturato. Con l’ingresso di questi sette ipermercati sotto la nostra insegna portiamo il nostro format nel cuore della Lombardia e affermiamo la nostra leadership in una regione dinamica e strategica, salvaguardando i livelli occupazionali”, ha dichiarato Adriano De Zordi, consigliere delegato di Bennet. “Tutti i punti vendita che abbiamo assorbito sono adatti ad accogliere e proporre il nostro modello commerciale focalizzato sui prodotti freschi, su una nuova visione distintiva del non alimentare e su una forte integrazione con il digitale e l’omnicanalità. Infatti, con questa operazione abbiamo ulteriormente rafforzato e completato la nostra presenza realizzando una copertura territoriale ampia e compatta”. 

Il piano di intervento nelle sette superfici è particolarmente ricco e prevede una vera trasformazione di ogni punto vendita. Tutti gli ipermercati saranno infatti integralmente ripensati e progressivamente ridisegnati secondo il modello dell’azienda, si legge in una nota. Il restyling dei punti vendita comporterà un intervento massiccio sui freschi, punto di forza riconosciuto dell’insegna grazie al know-how specifico nella produzione e nella lavorazione di questi prodotti. Tutti i settori merceologici saranno coperti compreso il non food, il cui restyling seguirà la modalità distintiva di Bennet: continuità dell’assortimento di base e forte ampliamento in funzione delle stagionalità. Anche il pricing sarà allineato alle politiche dell’insegna, che privilegiano un rapporto qualità/prezzo improntato alla convenienza a cui si affiancano le forti promozioni che da sempre costituiscono un elemento distintivo di Bennet.

Ogni ipermercato verrà progressivamente strutturato per rendere operativi i servizi di eCommerce secondo la strategia di integrazione con il digitale e l’omnicanalità che è parte fondamentale del modello di business dell’azienda.

Il cronoprogramma di rebranding dei punti vendita prevede che entro la fine dell’anno i sette ipermercati vengano convertiti e siano integrati con tutta la rete di vendita del marchio. L’ingresso dell’azienda sarà infatti estremamente veloce con la sostituzione immediata delle insegne, l’inserimento in assortimento di tutte le linee del prodotto a marchio, l’integrazione nella strategia commerciale e l’applicazione del programma fedeltà Bennet Club.

 

clm - 12691

EFA News - European Food Agency
Simili