Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Qatar, punta sulla cucina in attesa della riapertura dei confini

Serie di video online con alcuni dei più rinomati chef del paese

Il Qatar si sta preparando ad accogliere nuovamente i turisti da tutto il mondo e il Qntc (Qatar National Tourism Council) sta collaborando assiduamente con il ministero della Sanità pubblica e l’intero settore hospitality per garantire a tutti i visitatori e agli ospiti un ambiente sicuro. Nel mese di maggio del 2020, il Qatar ha introdotto il programma “Qatar Clean”, un'iniziativa multifase e completa che garantisce il rispetto di rigorosi standard di igiene e pulizia in tutti gli alberghi, ristoranti e attrazioni turistiche del paese. Inoltre, nell’ottica del potenziamento e miglioramento della propria offerta turistica, il Qatar si impegna ad aprire molti ristoranti entro il 2022, incrementando ulteriormente le possibilità di scelta nel territorio.

La capitale Doha vanta oltre 3.000 ristoranti che attraggono ogni giorno decine di migliaia di clienti e una serie di ristoranti gourmet, dei quali oltre 15 gestiti da chef stellati Michelin, tra cui il Nobu al The Four Seasons Hotel Doha e l’Hakkasan al The St. Regis Doha. Il Qntc vuole offrire al mondo una panoramica della sua offerta gastronomica in continua espansione attraverso una nuova serie di video online con alcuni dei più rinomati chef del paese, tra cui lo chef Filippo Alberto del ristorante La Spiga e lo chef Justin Yu del Cut by Wolfgang Puck. La serie di 9 episodi, “Chefs of Qatar”, presenta alcuni dei maggiori esperti di cucina del paese mentre preparano uno dei loro piatti d’autore, spesso ispirati alla cultura e alla cucina del Qatar, accompagnando gli spettatori in un viaggio dietro le quinte dei ristoranti che dirigono.

Disponibili per la visione su Visit Qatar, gli episodi propongono la creazione di piatti tra i quali costolette, Machboos, Toban Yaki e Taj Barreh. La serie, presenta i seguenti nove ristoranti e i loro chef: Timur Fazilov del Morimoto che prepara il Toban Yaki, Justin Yu che prepara le costolette, Filippo Alberto che prepara la tagliata di tonno e la caponata di verdure, Pino Lavarra dell’Al Messila, a Luxury Collection Resort & Spa, che prepara il Madrouba, Matthias Stuber dello Sharq Village & Spa, a Ritz-Carlton Hotel, che prepara la spalla d’agnello marinata, Ali del Parisa, che prepara il Taj Barreh, Noor Al Mazroei, che prepara il Machboos, Damien Leroux dell’Idam, che prepara un soufflé di datteri, Noof Al Marri del Desert Rose Café, che prepara il Machboos. 

hef - 15737

EFA News - European Food Agency
Simili