Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Grana Padano a TuttoFood con ricette e incontri B2B

Zaghini: "Costruiamo progetti di valorizzazione unendo sapori e bellezza"

Dal 22 al 26 ottobre torna TuttoFood alla fiera di Milano a Rho ed il Consorzio tutela Grana Padano rinnova la sua presenza nel padiglione 6P allo stand F35 G38. In questo spazio, uno chef preparerà ogni giorno 4 proposte a base di Grana Padano Dop nelle diverse stagionature e sarà possibile organizzare appuntamenti su prenotazione tra produttori e buyer. La presenza alla fiera, del formaggio a denominazione d’origine protetta più consumato nel mondo con oltre 5,2 milioni di forme prodotte, sarà quindi l’occasione per addetti ai lavori e pubblico di apprezzare le sue qualità, in tutti i diversi periodi di maturazione e negli abbinamenti più creativi.

Tema di questa edizione è “Aggiungere valore al gusto”, un impegno che da anni il Consorzio di tutela persegue e obiettivo di sviluppo per i prossimi anni in Italia e all’estero. “Il Grana Padano è un prodotto di eccellenza e con oltre 2 milioni di forme esportate fa conoscere all’estero la qualità del latte italiano", spiega il presidente del Consorzio, Renato Zaghini. "Ci sono nella zona di produzione estesa su gran parte della pianura padana territori dalle valli del Mincio alle colline della provincia Granda di Cuneo e a quelle della Marca Trevigiana dove il Grana Padano è il motore di una crescita nel segno della promozione dell’ambiente e delle bellezze naturali ed artistiche, perché Grana Padano e territori insieme e vicendevolmente si valorizzano, nel segno della sostenibilità. Quindi, a questi progetti che vogliono aggiungere all’eccellenza alimentare la cultura dell’accoglienza in una proposta organica il Consorzio è pronto a dare un sostegno convinto e concreto”.

“Dal 2019 abbiamo aderito al 'sistema di qualità nazionale per il benessere animale' del ministero della Salute secondo lo standard Classyfarm, che prevede un controllo annuale dei parametri per misurare lo stato di salute, la libertà di movimento, l’accesso al cibo e all’acqua delle stalle che fanno parte della filiera Grana Padano", sottolinea il presidente del Consorzio. "Tutte le stalle della filiera Grana Padano dovranno superare la prova del benessere animale con un punteggio, che diventerà un requisito obbligatorio da inserire nel disciplinare di produzione”.

hef - 21532

EFA News - European Food Agency
Simili