Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Google+ Youtube

Spirits: rotta verso il nuovo mondo

Grazie a iniziativa di Ice e Federvini

Un ‘road show’ in Stati Uniti e Canada dedicato al mondo degli aperitivi, liquori, amari, distillati, tipici della tradizione italian

L’Agenzia Ice-Istituto per il Commercio Estero e Federvini hanno ideato per la prima volta un ‘road show’ in Stati Uniti e Canada dedicato al mondo degli aperitivi, liquori, amari, distillati, tipici della tradizione italiana. L’iniziativa è stata resa possibile grazie ai fondi straordinari per il made in Italy, messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico. Aziende italiane storiche, associate a Federvini, sono testimonial di eccezione in conferenze ed eventi negli Usa e nel Canada, coordinati dai competenti Uffici Ice d’Oltreoceano.

Il 10 aprile è stata la volta di Seattle, con un evento organizzato in partnership unitamente alla United States Bartender Guilds; ad esso faranno seguito le successive conferenze programmate a Las Vegas (17/4), Cleveland (24/4), Miami (1/5), Washington (8/5) con dei seminari guidati dal bartender di fama internazionale Tad Carducci che, attraverso una degustazione guidata, darà corpo e gusto a “No Italy, no Cocktail”, per spiegare il ruolo di questi prodotti nella storia della mixology contemporanea.

Lo stesso tema, che costituisce il fil rouge delle azioni, sarà declinato in Canada anche alla manifestazione Spirit of Toronto il prossimo 5 maggio con degustazione guidata sempre da Carducci in una masterclass. Per poi proseguire dal 14 al 20 maggio tra le città di Quebec e Montreal durante l’evento itinerante “Invasion Cocktail” dove i prodotti saranno presentati nei bar più importanti delle due città, in eventi dedicati ai consumatori e agli operatori. Questi ultimi, in particolare, saranno coinvolti in un seminario trade oriented condotto dal bartender Luca Cinalli.

Infine, le Aziende saranno presenti anche al Bar Convent Brooklyn il 12 ed il 13 giugno all’interno dello stand istituzionale Ice e in un seminario condotto da Tad Carducci.

“Era giusto in un contesto come quello del Vinitaly, parlare di un’iniziativa mirata a tenere sempre alta l’attenzione verso questo settore così importante che nella tradizione affonda le sue radici e nell’innovazione trova slancio ed ispirazione” ha dichiarato Micaela Pallini, presidente del Gruppo Spiriti di Federvini.

Nell’ambito dello stesso progetto, nella seconda metà di settembre, le Aziende saranno impegnate ad accogliere una delegazione proveniente dagli Usa e dal Canada in un tour di incoming nel quale poter mostrare i territori ed illustrare la storia, ma soprattutto la grande passione che rende il settore della liquoreria, degli aperitivi, dei digestivi e dell’arte distillatoria un’eccellenza italiana.

“I tempi erano maturi per avviare un progetto promozionale, dedicato al settore delle bevande spiritose tipiche italiane, concepito con il coinvolgimento dei produttori ed organizzato da Ice con le risorse messe a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico. E’ molto importante poter contare sul supporto delle istituzioni ed è vivo auspicio che le azioni di quest’anno diano l’impulso ad ulteriori attività che rafforzino il messaggio” ha concluso il presidente di Federvini Sandro Boscaini che evidenzia:” il forte legame tra vino e spiriti come un completamento di presenza del Made in Italy in un ideale pranzo prefetto, dall'aperitivo ai vini che accompagnano i cibi, ai digestivi di fine pasto; i prodotti della vite per rendere più interessante la nostra vita”.

mtm - 2900

© World Food Press Agency Srl