Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Google+ Youtube

Pernod Ricard acquista Uvinum

Investimento nel commercio online di vino e liquori

Uvinum aiuterà il gruppo francese con la sua esperienza in tecnologia, e-commerce e gestione dei contenuti specializzati nel settore

Pernod Ricard, secondo gruppo mondiale di vini e liquori, ha acquisito la società di e-commerce specializzata in vino, spumanti, birre e distillati Uvinum, creata a Barcellona nel 2009 da Nico Bour, Albert Garcia e Albert López. Secondo fonti vicine all'operazione, Pernod Ricard ha acquisito l'intera azienda, per un importo non dichiarato.

Anche le fonti di Uvinum si sono limitate a confermare di aver chiuso "un'operazione aziendale" con il gruppo francese, che "vuole rafforzare la sua conoscenza dell'e-commerce attraverso questa operazione. Uvinum aiuterà il gruppo con la sua esperienza in tecnologia, e-commerce e gestione dei contenuti specializzati nel settore". Confermano inoltre che "i tre co-fondatori e il team continueranno ad essere collegati al progetto, come lo sono stati finora".

Uvinum ha registrato un fatturato di circa 10 milioni di euro nel 2016, l'ultimo anno a disposizione. Fonti vicine all'azienda, comunque, affermano che ha continuato a crescere negli anni. L'azienda, che impiega 25 persone a Barcellona, attualmente opera in quattordici mercati (il sito è disponibile negli Stati Uniti, Regno Unito, Spagna, Francia, Germania, Italia, Portogallo, Olanda, Belgio, Austria, Svezia, Norvegia, Danimarca e Brasile). Nel 2016, il 70% delle vendite è stato effettuato al di fuori della Spagna.

Uvinum è nato come negozio online di vino. Fin dalla sua istituzione, l'azienda ha ottenuto circa due milioni di euro di finanziamenti in tre turni, da una ventina di azionisti, tra cui Cabiedes & Partners, gli investitori privati Javier Martin, Dovito Investments, Intercom e business angels come Tomás Diago (Softonic ) o Jaume Gomà (Ulabox). 

Pernod Ricard ha registrato un fatturato di 9.010 milioni di euro nell'anno fiscale 2016-17, con un utile ordinario di 2.394 milioni; impiega oltre 18.000 persone e le linee strategiche del gruppo passano attraverso il decentramento, l'impegno per il mercato premium e l'innovazione. Tra i suoi marchi ci sono Chivas, Ballantines, Absolut, Malibu, Beefeater, Havana Club, Mumm, Campo Viejo, Seagram's o Pastis.

mtm - 4266

© World Food Press Agency Srl