Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Msc Crociere abolirà l'uso della plastica monouso

Dal 2019 su tutta la sua flotta. L'impegno per l'ambiente

Da fine marzo prossimo banditi i sacchetti di plastica monouso, cucchiai, bicchieri, palettine da caffè e gli altri articoli monouso che saranno sostituiti da prodotti eco-friendly

Msc Crociere, la grande compagnia di crociere a capitale privato operante  in Europa, Sud America, Sud Africa e Golfo Persico, ha presentato ieri un nuovo capitolo del suo programma di gestione ambientale, annunciando l’impegno ad eliminare la plastica monouso dall'intera flotta a livello globale e ad introdurre, ove disponibili, alternative sostenibili.  Nell'ambito del Plastics Reduction Programme, la compagnia eliminerà, entro la fine di marzo 2019, un elevato numero di articoli in plastica, sia a bordo delle navi sia a terra, sostituendoli con soluzioni ecocompatibili. Saranno banditi quindi tutti i sacchetti di plastica monouso, cucchiai, bicchieri, palettine da caffè e gli altri articoli monouso che saranno sostituiti da prodotti eco-friendly. Riorganizzate anche le cucine di bordo e i processi di preparazione del cibo per eliminare la plastica anche dalle monoporzioni (pirottini, confezioni di marmellata o yogurt).

Un primo passo concreto già intrapreso da Msc vedrà, entro la fine del 2018, la sostituzione di tutte le cannucce di plastica con alternative compostabili e biodegradabili al 100%. Le bevande di bordo non saranno più servite con la cannuccia riducendone così il consumo complessivo del 50% e, gli ospiti che ne faranno richiesta, potranno comunque scegliere tra una gamma di opzioni ecocompatibili realizzate con resine biodegradabili al 100%, con fonti rinnovabili (acido polilattico a base di mais o zucchero, bambù, carta) o altri materiali ecologici. La stessa opzione sarà offerta anche in tutti gli uffici a terra e durante le escursioni. L’impegno dell'azienda  si spingerà anche oltre, cercando di collaborare con tutti i fornitori della catena logistica con l’obiettivo di rimuovere la plastica, ove possibile, anche da tutti gli imballaggi.

"Il Programma di Msc parte da un assunto molto semplice: la plastica non appartiene al mare e non la vogliamo più su nessuna delle nostre navi", ha dichiarato il Country Manager Italia Leonardo Massa. “In questi anni l’industria crocieristica ha fatto grandi passi avanti per eliminare o sostituire la plastica monouso dalle sue attività, e noi abbiamo deciso di intraprendere un viaggio diretto verso la piena sostenibilità. Se da dicembre 2018 elimineremo le cannucce e da marzo 2019 tutti gli altri contenitori monouso in plastica, voglio ricordare che già oltre 10 anni fa (2009), abbiamo sostituito shampoo e docciaschiuma in monodose con erogatori ricaricabili presenti in ogni cabina. Un ulteriore passo in avanti sarà quello di eliminare la plastica anche da tutta la catena di fornitura, per questo abbiamo chiesto a tutti i nostri fornitori di essere anche nostri partner in questo viaggio”.

SaM - 4968

EFA News - European Food Agency
Simili