Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Airbus e Climate: il satellite a servizio degli agricoltori

Accordo per creare una piattaforma attiva nell'agricoltura digitale

Airbus Defence and Space (Ds) e The Climate Corporation (Climate), società controllata da Bayer, hanno annunciato un nuovo contratto globale per dotare gli imprenditori agricoli di immagini satellitari aggiornate frequentemente e di altissima qualità. Le immagini saranno fornite da Airbus agli agricoltori tramite Climate FieldView di The Climate Corporation, la piattaforma attiva nell’agricoltura digitale.

Gli imprenditori agricoli che la utilizzano possono pertanto accedere ai dati ad alta risoluzione relativi ai loro campi - forniti dai satelliti Airbus Spot 6, Spot 7 e Pléiades - durante la stagione della crescita. Ciò consentirà ai clienti di FieldView di monitorare in modo più preciso la salute e l’andamento del raccolto, aiutandoli ad intervenire sul campo prima che, a fine stagione, questo si traduca in un danno nella resa. Gli agricoltori saranno inoltre in grado di visualizzare queste immagini satellitari a fianco di altri dati presenti nel loro account FieldView, inclusi i dati di piantumazione e resa, così da poter accedere ad ulteriori informazioni sulla salute delle colture.

L’ampia fascia di copertura dei satelliti Spot consente di effettuare mappature a livello nazionale anche dei singoli terreni agricoli, mentre i satelliti Pléiades possono essere utilizzati per individuare i dettagli in aree specifiche, grazie alla combinazione di risoluzione sub-metrica e bande multispettrali. La complementarità tra le risoluzioni Spot e Pléiades, è fondamentale per monitorare efficacemente le colture in maniera più precisa e contribuisce a far sì che i processi decisionali siano più informati.

La missione di The Climate Corporation è di aiutare tutti gli agricoltori del mondo ad incrementare in modo sostenibile la propria produttività attraverso l'uso di strumenti digitali. Introdotta per la prima volta negli Stati Uniti nel 2015, la piattaforma offre agli imprenditori agricoli una comprensione più approfondita dei propri campi, in modo che possano prendere decisioni operative più informate per ottimizzare le rese, massimizzare l'efficienza e ridurre i rischi. FieldView copre attualmente oltre 60 milioni di ettari, per i quali il servizio è pagato, in Stati Uniti, Canada, Brasile ed Europa. È diventata rapidamente la piattaforma più ampiamente connessa del settore e continuerà ad espandersi in altre regioni del mondo nei prossimi anni.

red - 7294

© EFA News - European Food Agency Srl