Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Clima, Carlsberg Italia presenta la strategia di adattamento

L'azienda ha aderito al progetto europeo Life Iris

L’azienda proprietaria del Birrificio di Induno Olona ha illustrato i risultati del suo piano sui cambiamenti climatici.

Si è svolto presso il Palazzo Comunale di Varese il convegno "Carlsberg Italia: un’industria resiliente al cambiamento climatico", in cui la filiale italiana del gruppo danese ha presentato il suo piano di adattamento ai cambiamenti climatici nell’ambito del progetto europeo Life Iris, cofinanziato dalla Commissione europea. “Abbiamo scelto di aderire a Life Iris poiché riteniamo che le aziende abbiano l’obbligo di impegnarsi per contribuire a contrastare e mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici, che hanno un impatto sempre maggiore sulle nostre attività”, ha affermato Alberto Frausin, amministratore delegato di Carlsberg Italia, a margine dell’evento. 

“Negli ultimi quattro anni abbiamo dedicato molte energie a questo progetto, effettuando prima un’analisi di Climate Risk Assessment e implementando poi alcune azioni di risposta per la salvaguardia dell’azienda e di tutto il territorio che ospita il nostro birrificio da più di 140 anni. La nostra idea di sviluppo sostenibile prevede azioni concrete di medio-lungo periodo”. 

Carlsberg Italia è l’unica azienda del settore agroalimentare ad aver aderito all’innovativo progetto quadriennale Life Iris, nato con l’obiettivo di sviluppare la consapevolezza delle conseguenze dei cambiamenti climatici sul settore dell'industria. Il progetto è stato coordinato da Ervet SpA. Sulla base di un’analisi condotta in fase di partenza, Carlsberg Italia ha individuato i principali fattori di rischio per il territorio e per l’azienda, dovuti ai cambiamenti climatici e, conseguentemente, ha identificato una serie di azioni resilienti nell’ambito delle proprie attività. In particolare, i pericoli maggiori emersi dall’analisi sono stati: ondate di calore e di freddo, siccità e precipitazioni estreme. L'azienda ha adottato cinque azioni per rispondere a queste potenziali criticità e contribuire alla preservazione del territorio, delle proprie attività e dei propri lavoratori: l’installazione dell’impianto di pastorizzazione flash; il programma “Open Air Job”; lo studio idrogeologico sui possibili impatti dei cambiamenti climatici sul bacino idrico della Valganna; la realizzazione di alcuni interventi indicati da un agronomo, mirati alla salvaguardia delle piante presenti nel parco del Birrificio; sensibilizzazione dei fornitori di Carlsberg Italia sulle criticità del rapporto tra l’azienda e il territorio. Le azioni implementate dall’azienda si inseriscono in un percorso intrapreso già da alcuni anni adottando la strategia Together Towards Zero. 

mtm - 7360

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili