Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Conserve Italia, delegazione dell'America Latina in visita

Alte cariche istituzionali ospiti dello stabilimento di Barbiano di Cotignola

I rappresentanti di istituzioni, imprese e università dell’America Latina hanno fatto visita alla fabbrica di Conserve Italia.

Quasi 450.000 quintali di frutta fresca conferita ogni estate dai soci agricoltori del territorio, 900 serbatoi per la conservazione di purea, 150 milioni di litri di succhi e nettari di frutta confezionati in bottiglie di vetro, pet e brik, principalmente con i marchi Valfrutta, Yoga, Derby Blue e Jolly Colombani. Questi numeri dello stabilimento di Conserve Italia a Barbiano di Cotignola (Ra) hanno destato interesse tra i rappresentanti di istituzioni, imprese e università dell’America Latina, che hanno fatto visita alla fabbrica estesa su 292.000 metri quadrati e dove lavorano circa 240 addetti tra fissi e stagionali. 

Promossa dall’Iila (Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana) in occasione del Macfrut di Rimini, la visita ha coinvolto una delegazione di 43 persone guidata da Jose Luis Rhi-Sausi e composta da importanti esponenti politico-istituzionali dell’America Latina; tra gli altri, il ministro dell’Agricoltura del Paraguay Denis Lichi, l’ambasciatore del Paraguay in Italia Roberto Carlos Melgarejo, il governatore di Paraguarì (dipartimento del Paraguay) Juan Carlos Baruja, il presidente dell’Istituto Agrario di Pernambuco (Brasile) Odacy Amorim de Souza, la rappresentante dello Stato di Pernambuco Maria Dulcicleide De Macedo Coelho Amorim, il governatore della regione di Huancavelica in Perù Maciste Diaz Abad, il segretario di Secampo dello Stato di Zacatecas in Messico Adolfo Bonilla Gòmez

I visitatori sono stati accompagnati dal direttore dello stabilimento di Barbiano Francesco Bassi e da Maurizio Davide dell’ufficio Assicurazione Qualità di Conserve Italia, che hanno illustrato la filiera agroalimentare e la mission del Consorzio cooperativo e hanno guidato gli ospiti mostrando le linee produttive in vetro, pet e brik, la sala tank, la sala comando, il laboratorio, il magazzino automatico. A fare breccia nella delegazione è stato soprattutto l’elevato livello tecnologico degli impianti e l’efficienza organizzativa della fabbrica, oltre alla qualità dei prodotti destinati al consumatore.

mtm - 7633

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili