Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Allons enfants: inglesi in ritirata dalla Nuova Castelli

I francesi di Lactalis conquistano la maggioranza dell'azienda leader del Parmigiano Reggiano (e non solo)

Dilagano in Italia le armate francesi di Lactalis che, dopo Galbani, Vallelata e Parmalat, issano lo stendardo su un altro gioiello del Made in Italy nel lattiero-caseario: la Nuova Castelli di Reggio Emilia, 460 milioni di fatturato, principale esportatore di parmigiano reggiano, ma anche produttore di gorgonzola, taleggio, grana padano e mozzarella di bufala campana.

In realtà, dal 2014, l'80% dell'azienda era in mano al fondo inglese Charterhouse Capital Partners: si è consumato così sul nostro suolo un nuovo duello tutto internazionale, neanche tanto lontano dal territorio di quella battaglia dei Giganti, che nel 1515 a Melegnano vide contrapposte le truppe francesi agli svizzeri che si erano impadroniti del ducato di Milano. Poi i francesi furono cacciati dagli spagnoli, che furono poi cacciati dagli austriaci, che furono cacciati dai franco-piemontesi... 

Oggi non c'è un Duca di Wellington a bloccare le ambizioni francesi, e le truppe inglesi hanno optato per una ritirata ordinata, ma non senza lasciare sul campo perdite importanti, se è vero che dall'investimento iniziale di 350 milioni ne hanno ricavato una forchetta tra i 270 (fonte Sole 24 Ore) e 300 milioni (fonte MF). Sì perchè lor signori stranieri non hanno ritenuto di comunicare i termini finanziari dell'affare.   

La società transalpina controllata dalla famiglia Besnier, ha precisato che con questa operazione "rafforza la sua leadership nella distribuzione dei formaggi italiani Dop sui mercati internazionali, dove è già protagonista con una presenza commerciale e distributiva in oltre 140 paesi".

Come già segnalato da EFA News (vedi lancio del 22/5/2019), è inutile cercare informazioni sul sito della diretta interessata: l'ultimo comunicato stampa della Nuova Castelli disponibile sul sito della società risale al 5 giugno 2017 e riguarda un importante accordo con la diocesi di Reggio Emilia per sostenere le mense dei poveri.

lma - 7863

© EFA News - European Food Agency Srl
Collegate
Simili