Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Hong Kong brinda al pub

La catena inglese Greene King ceduta alla Cka fondata da Li Ka-Shing

Ck Asset Holdings, società di Hong Kong fondata da Li Ka-Shing e oggi controllata dal figlio Victor Li, ha annunciato tramite la controllata Ck Noble l’acquisto di Greene King, la catena di pub più grande del Regno Unito, proprietaria di 3.200 locali, per 2,7 miliardi di sterline (che si aggiungono al debito rilevato, pari a 1,9 miliardi di sterline). Il calo della sterlina provocato dalla Brexit e la crisi del settore, con il numero dei pub in declino da anni, hanno contribuito a rendere sostenibile l’investimento.
 
Fondata nel 1799, la Greene King opera con varie distillerie di birra ed è un brand molto conosciuto in Gran Bretagna. Nel 2018 ha fatturato 2,17 miliardi di sterline. Da tempo la società - che è quotata in borsa - soffre un calo provocato da nuovi gusti dei consumatori, che non bevono più solo birra e chiedono innovazione dai pub tradizionali.
 
Il colosso di Hong Kong è una conglomerata che opera in diversi settori: porti, infrastrutture, retail, energia e telecomunicazioni (in Italia controlla l'operatore telefonico Wind). L'acquisizione della catena di pub inglesi porterà diversi vantaggi perché Greene King ha anche vaste proprietà immobiliari.

rce - 8736

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili