Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Unilever, fatturato 2020 cala a 50,7 miliardi di euro (-2,4%)

Pesa il 4° trimestre (-4,2%) e l'effetto cambi. E' boom per The Vegetable Butcher

Unilever ha registrato un fatturato di 50,7 miliardi di Euro nel 2020, in calo del 2,4%, principalmente per l'impatto negativo del 5,4% delle voci di bilancio relative alla valuta, dopo 12 mesi caratterizzati dalla volatilità del mercato a causa dell'impatto del Covid-19. Le vendite sono aumentate nelle aree Asia / Amet / Rub e Americhe, rispettivamente dello 0,4% e del 6,2%, mentre l'Europa ha assistito a un calo dell'1%. Nel complesso, l'e-commerce ha registrato una crescita del 61% nel 2020.

Nell'ultimo trimestre, la società ha registrato un fatturato di 12,1 miliardi di euro, in calo del 4,2%. 

Il Ceo Alan Jope, ha dichiarato: "In un anno instabile e imprevedibile, abbiamo dimostrato la resilienza e l'agilità di Unilever durante la pandemia di Covid-19. All'inizio dell'anno, abbiamo rifocalizzato l'attività sulla crescita competitiva e sui profitti e sulla gestione di cassa come modo migliore per massimizzare il valore. Abbiamo apportato un cambiamento radicale nelle operations concentrandoci sui fondamenti della crescita. Di conseguenza, abbiamo conquistato la leadership di mercato in oltre il 60% della nostra attività nell'ultimo trimestre. Il business ha generato un utile operativo di 9,4 miliardi di Euro e un flusso di cassa libero di 7,7 miliardi di Euro, con un incremento di 1,5 miliardi di Euro".

I risultati sono i primi di Unilever da quando ha completato l'unificazione della struttura giuridica del suo Gruppo, passando a un'unica società madre (Vedi articolo EFA News del 30-11-20). Jope ha aggiunto: "Sebbene la volatilità e l'imprevedibilità continueranno per tutto il 2021, iniziamo l'anno in buona forma e siamo fiduciosi nella nostra capacità di adattarci a un ambiente in rapida evoluzione".

Nell'area Foods&Refreshment il gruppo ha realizzato ricavi per 19,1 miliardi di euro. Le vendite al dettaglio sono cresciute a due cifre, grazie ai confinamenti che hanno portato a più occasioni di mangiare in casa per i consumatori. Le vendite all'Horeca sono diminuite del 30% poiché i canali out of home sono rimasti chiusi per gran parte dell'anno. Il brand Hellmann è cresciuto, supportato dalla campagna Stay In(spired), mentre il marchio vegetale The Vegetarian Butcher è cresciuto di oltre il 70%. Nonostante il significativo calo del business dell'Horeca, l'area dei gelati ha registrato una leggera crescita. Ben e Jerry hanno ottenuto ottimi risultati, collaborando con Netflix sul suo nuova variante "Netflix e Chill". Infine, il tè è cresciuto a una cifra singola.

hef - 16760

EFA News - European Food Agency
Collegate
Simili