Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Campari non va più in vacanza in Costa Azzurra

Ricava 80 mln dalla vendita della supervilla di Cap Ferrat ereditata dall'acquisizione di Grand Marnier

Davide Campari-Milano ha raggiunto un accordo per la vendita per 200 milioni di euro (di cui ne tratterrà 80 mln) della proprietà immobiliare ‘Villa Les Cèdres’, situata a Saint-Jean-Cap-Ferrat in Francia. La Villa era entrata nel perimetro di Campari Group nel contesto dell’acquisizione di Grand Marnier nel 2016 ed era stata messa pubblicamente in vendita immediatamente dopo il perfezionamento della transazione.

Per vendere era stato costituito un comitato incaricato di condurre tutte le necessarie operazioni per la cessione, partecipato anche da alcuni membri della famiglia Marnier-Lapostolle. In base agli accordi, Campari si era impegnata a riconoscere a tutti gli azionisti di Société des Produits Marnier-Lapostolle, in aggiunta al prezzo di offerta per l'acquisizione della società, un potenziale supplemento di prezzo nel caso di conclusione positiva dell’accordo di vendita della Villa sotto determinate condizioni. 

Il prezzo di vendita della Villa in base all’accordo preliminare è pari a €200 milioni, di cui Campari Group riterrà €80 milioni. Dopo la vendita la Villa è destinata a essere utilizzata per uso privato, ma non è stato specificato il nome dell'acquirente.

Costruita nel 1830, la Villa - 18.000 mq e una proprietà di 14 ettari - appartenne anche al Re del Belgio Leopold II e fu acquisita successivamente dalla famiglia Marnier-Lapostolle nel 1924. Per quasi 100 anni la famiglia ha costruito e curato uno dei più prestigiosi giardini botanici del mondo. La proprietà è passata a Campari Group attraverso l’offerta pubblica amichevole di acquisto della Société des Produits Marnier-Lapostolle nel 2016. 

agu - 8576

EFA News - European Food Agency
Simili